Addio all'intellettuale Alberto Arbasino

Addio all'intellettuale Alberto Arbasino

Si è spento all’età di 90 anni Alberto Arbasino.
Nato a Voghera il 22 gennaio 1930, laureato in diritto internazionale all'università di Milano, Arbasino è sempre vissuto a Roma da quando si era trasferito nel 1957, l'anno in cui pubblicò i suoi primi racconti, sollecitato da Italo Calvino.
Scrittore, giornalista, poeta, critico teatrale e politico italiano, fu tra i protagonisti del Gruppo 63. La sua produzione letteraria ha spaziato dal romanzo (Fratelli d'Italia del 1963, riscritto nel 1976 e nel 1993) alla saggistica (ad esempio Un paese senza, 1980). Si considerava uno scrittore espressionista, e considerava Super Eliogabalo il suo libro più surrealista e anche quello più espressionista: “soprattutto per le descrizioni dei luoghi, che sono sempre onirici e deliranti”.
Nella sua critica alla cultura italiana, spesso definita snob, ha messo in risalto il provincialismo, come hanno dimostrato anche le sue collaborazioni e recensioni di mostre e spettacoli da tutta Europa per Repubblica. Non a caso i suoi ultimi libri a questo rimandano sin dai titoli: «America amore» o «Pensieri selvaggi a Buenos Aires», seguiti a «La vita bassa» in cui una decina di anni fa (2008) prendeva, con un gioco di parole, una moda quale metafora di una situazione generale che non può non ricordare il suo celebre, polemico articolo degli anni '60 su Il Giorno, in cui invitava i letterati a fare una «gita a Chiasso», ovvero oltre confine, per allargare il proprio sguardo e scoprire cosa si producesse nel resto d'Europa. Per questo Arbasino ha sempre avuto una vita cosmopolita, frequentando il bel mondo intellettuale internazionale, i teatri, le sale da concerto e anche i salotti più importanti, riferendone sui giornali.
Nel gennaio 1976 inizia la collaborazione con il quotidiano La Repubblica. Nel corso del 1977 ha condotto su Rai 2 il programma Match. Nel 1980 riceve l'Ambrogino d'oro del Comune di Milano dal sindaco Tognoli. A marzo 1985 pubblica per Garzanti Il meraviglioso, anzi. Nel 1993 viene ripubblicato e ampiamente riscritto Fratelli d'Italia, questa volta da Adelphi, iniziando così una prolifica collaborazione con la casa editrice milanese. Nel settembre 2001 Feltrinelli pubblica i versi di Rap!. Nel 2009 sono usciti due volumi antologici che riprendono l'opera con cronologia e storia editoriale ben ricostruite da Raffaele Manica ne «I Meridiani» di Mondadori. Nel 2004 gli è stato assegnato il Premio Chiara alla carriera. Era solito rivedere e riscrivere le sue opere, pertanto quasi tutte sono state ripubblicate in edizioni aggiornate.
Abbandonò la cerimonia del premio letterario Boccaccio (Certaldo, Firenze) prima ancora della conclusione (10 settembre 2011), affermando: "Sono qui da due giorni a sentire fanfaluche e convenevoli. Io questo premio non lo voglio, tenetevelo, me ne vado"[6]. Nel 2012 è stato insignito del Premio Scanno per la Letteratura. Nel 2013 riceve il Premio Campiello alla carriera. Nel 2014 è insignito del Premio Il Vittoriale degli Italiani; nel corso della cerimonia di premiazione dichiara: “Non so se qualche anno fa avrei accettato questo premio, oggi sono orgoglioso di riceverlo”.


Condividi su: / /

Lascia il tuo commento

* Dichiaro di aver preso visione dell'informativa ai sensi del Decreto Legislativo 196/2003 e del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 Aprile 2016 (GDPR).
Autorizzo altresì Pagine Sì! e ed i suoi partner al trattamento dei miei dati personali per attività promozionali, pubblicitarie e di marketing dei propri prodotti e servizi

Saluti Recenti
Sara Ruocco
Addolorati per la scomparsa della carissima sara ( ragazza affettuosa, gentile e solare ) ti......
Sara Ruocco
Addolorati per la scomparsa della carissima sara, ragazza gentile, affettuosa e solare,......
Sara Ruocco
Addolorati per la prematura scomparsa della carissima, affettuosa e generosa sara formuliamo le......
Sara Ruocco
Addolorati per la scomparsa della vostra amatissima sara, vi formuliamo le nostre......
Sara Ruocco
Siamo addolorati per la tua scomparsa. sara, eri solare, educata affabile, ti ricorderemo cosÌ.......
Santo del giorno

Il Santo di oggi è San Massimino di Treviri. Fai gli auguri a tutti i "Massimino" che conosci.