Ricordando Antonio Campanella

Ricordando Antonio Campanella
- Genova -

Sono passati due anni dalla tragica scomparsa di Antonio Campanella, l’infermiere di 57 anni ucciso dall’alluvione che colpì Genova nel 2014.
Operatore sanitario dell’ospedale San Martino in pensione da 4 anni, Campanella viveva in via Bobbio, a Staglieno, in un’abitazione che s’affaccia proprio sul Bisagno, fiume che l’ha travolto, strappandogli la vita drammaticamente. Antonio, detto Aldo, stava per raggiungere degli amici a Brignole, ma la furia dell’acqua e del fango non gliel’ha permesso.
Timido e riservato, l’uomo aveva lavorato per diversi anni al Monoblocco, e poi, prima di andare in pensione, era passato al pronto soccorso; infermiere molto apprezzato per la sua gentilezza, le sue competenze e la sua affidabilità, anche i suoi ex colleghi del San Martino lo ricordano con profondo affetto e stima.


Condividi su: / /

1 commento

  1. Pierdante Lanzavecchia

    R.I.P.

Lascia il tuo commento


Saluti Recenti
Giuseppe Fabozzi - Caivano
Riposa in pace......
Don Salvatore Sacchitella
Ringrazio il signore di avermi fatto conoscere don sacchitella! !!!!!! veramente una brava persona......
Andrea Balloni
Rip......
Benedetto Romani - San Benedetto del Tronto
R.i.p.......
Sergio Lovanio - Cairo Montenotte
Sergio:voglio ricordarti così,sempre sorridente,come il giorno del tuo matrimonio con......
Santo del giorno

Il Santo di oggi è San Cleto (Anacleto). Fai gli auguri a tutti i "Marcellino" e i "Cleto" che conosci.