Settimio Piattelli uno degli ultimi testimoni dell’olocausto

Settimio Piattelli uno degli ultimi testimoni dell’olocausto

Muore Settimio Piattelli aveva 95 anni, un altro pezzo di storia che se ne va. Era sopravvissuto alla alla detenzione e deportazione nel campo di concentramento di Auschwitz. E' stato vittima delle atrocità nazifasciste e testimone della memoria della Shoah. Fu catturato nel maggio dell'anno 1944 assieme al fratello Nello, a pochi giorni dalla liberazione della Capitale di Roma, Settimio fu trasferito prima a Fossoli e poi ad Auschwitz-Birkenau.
Questo incredibile testimone dei campi di sterminio era solito dire: "Che Auschwitz ce l’hai qui dentro er cervello, nun va via più, nun può andare via mai".
Il presidente Noemi Di Segni dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane commenta così: “La sua sofferta testimonianza dell’abisso dell’orrore e lo straordinario esempio quotidiano che ci ha poi donato insieme agli altri sopravvissuti restano un lascito indimenticabile per l’intera società italiana. In questa triste giornata rivolgiamo un pensiero commosso alla famiglia di Settimio. Che il suo ricordo sia di benedizione".
Ha scritto invece il portale dell'ebraismo Italiano "moked"."Se ne è andato di Shabbat, come i Giusti".


Condividi su: / /

Lascia il tuo commento

* Dichiaro di aver preso visione dell'informativa ai sensi del Decreto Legislativo 196/2003 e del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 Aprile 2016 (GDPR).
Autorizzo altresì Pagine Sì! e ed i suoi partner al trattamento dei miei dati personali per attività promozionali, pubblicitarie e di marketing dei propri prodotti e servizi

Saluti Recenti
Gianfranco Del Zompo
......
Remigio Feliciano Lostuzzo
La famiglia lostuzzo sentitamente ringrazia.......
Remigio Feliciano Lostuzzo
La famiglia lostuzzo ringrazia sentitamente.......
Gianfranco Del Zompo
Caro e povero amico ci manchi,,riposa in pace......
Gianfranco Del Zompo
Grande franco ❤......
Santo del giorno

Il Santo di oggi è San Giovanni Paolo II (Karol Wojtyla). Fai gli auguri a tutti i "Donato" che conosci.