Risultati: 19
  • Le 10 persone più pericolose del mondo

    Ecco la classifica delle 10 persone più pericolose del mondoAl decimo posto troviamo  Mohammed Emwazi, noto a livello mondiale come: “Il boia dello Stato Islamico”, soprannominato Jihadi John. Miliziano jihadista dal giugno dell'anno 2014, è responsabile delle decapitazioni dei giornalisti Steven Sotloff, James Foley, Peter Kassig, Kenji Goto, Haruna Yukawa e Alan Henning. Ribattezzato dal 1° ministro inglese Cameron, "Morto che cammina". Sulla sua testa pende una taglia di 2,000,000 di dollari.Al nono posto troviamo Jaber A. Elbaneh è uno dei massimi gerarchi dell’Al-Qaeda yemenita, evaso da un carcere di massima sicurezza degli Stati Uniti nell'anno 2007. E’ accusato di  finanziamento  e reclutamento di cellule terroristiche. Diverse lapidazioni e esecuzioni per decapitazione sono attribuibili a lui. L’FBI ha messo a disposizione una ricompensa di 5,000,000 di dollari per chiunque contribuisca alla cattura (morto o vivo).All'ottavo posto troviamo Mohamed Morsi, presidente Egiziano. Uno dei presidenti più pericolosi del mondo. Il suo strano comportamento dopo la sua elezione sta mettendo in allerta tutti i Paesi, non solo gli Stati Uniti.Al settimo posto troviamo Qassem Suleimani, il comandante della Forza Quds,  force Iraniana.E' un islamista fanatico e principale protagonista del terrorismo mondiale. Punto di riferimento del loro regime e principale nemico degli Americani.In sesta posizione troviamo Semion Mogilevich è il più pericoloso boss mafioso della storia. È una persona colta. Conosciuto come una degli uomini più pericolosi al mondo. Ha spacciato e venduto droga e armi.In quinta posizione troviamo Joaquin El Chapo Guzman. L’uomo più ricercato del Messico, ed è un trafficante di droga molto violento. E' riuscito a gestire e controllare il traffico di droga in America, ma anche conosciuto soprattutto per la sua brutalità con cui agisce.Al quarto posto troviamo Abubakar Shekau è in Africa il terrorista più ricercato. Nella sua testa, pende una taglia da 7 milioni di dollari. L’esercito della Nigeria gli dà la caccia da tanti anni ma è difficile stargli dietro. Ancora oggi continua a mietere vittime con i suoi numerosi attentati.Al terzo posto troviamo Al Assad. Il presidente siriano viene presentato come un uomo spietato, pericoloso e aggressivo,anche verso il suo popolo quando nell' anno 2011 scatenò una terribile rivoluzione nel Magreb. Il regime starebbe pianificando di utilizzare i missili con gas sarin. Al Assad è diventato un vero e proprio dittatore, affamato di potere, capace di causare la morte di tanti civili innocenti, per raggiungere i suoi obiettivi.Al secondo posto troviamo Kim Jong-Un dittatore della Corea del Nord che semina orrore nel paese. Tra i tanti ordini insensati, c’è quello che ha  obbligato gli studenti maschi a tagliarsi i capelli come lui. Ha anche fatto uccidere suo zio, facendolo sbranare da cani affamati.  Ha ammazzato un funzionario con il lanciafiamme, mentre un’altro l’ha polverizzato con una cannonata. Ha pure giustiziato la sua ex fidanzata,insieme al suo gruppo musicale, accusandoli di aver girato un video pornografico. Ha anche moltissime industrie nucleari e gli Americani vivono ogni giorno, sotto la minaccia di un loro attacco.Al primo posto invece troviamo Abu Bakr Al-Baghdadi si è meritato il titolo di uomo più pericoloso al mondo. Ha quarantaquattro anni ed è il  Califfo nero dello Stato Islamico. Fa parte di un gruppo di terroristi spietati e ricchi. Punisce chi viola le sue leggi con amputazione degli organi o pene capitali. Secondo le fonti delle Nazioni Unite, fino ad oggi, i jihadisti hanno ammazzato più di trentatremila uomini accusati solo di essere omosessuali. Si trova in testa alla classifica degli uomini più ricercati del pianeta, con una taglia che arriva a 10,000,000 dollari per chiunque contribuisca alla cattura.

  • Classifica dei 10 carceri più pericolosi al mondo

    In questa pagine sono elencate le 10 prigioni: Europee, Americane e mondiali più pericolose e dure al mondo. Se è anche vero che esistono carceri piuttosto ospitali, in cui i carcerati possono usufruire di comfort quali: Stanze per gli hobby, televisione, tavoli da ping pong, cibi buoni con porzioni abbastanza abbondanti, è anche vero che ancora oggi troviamo strutture carcerarie dette Inferno in terra.Scorrendo la classifica dei peggiori carceri del mondo, ci accorgeremo che molti carceri si trovano in paesi cui i processi sono noti per non essere del tutto imparziali.10) Hong Kong in Cina, prigione di StanleyLa prigione di Stanley fu fondata nell'anno 1937. È stato il luogo di tantissime esecuzioni di pena di morte, prima della sua completa abolizione nell'anno 1990. Durante l'occupazione Giapponese la prigione di Stanley, fu anche luogo di numerose torture e di esecuzione per oltre seicento detenuti Giapponesi;9) Vladimir in Russia, prigione CentraleFondato nell'anno 1783, questo carcere è divenuto importante per aver ospitato durante il periodo dell'Unione Sovietica tanti prigionieri politici. Oggi la prigione è affollatissima ed è infestata da numerose malattie. Se non bastasse, le guardie effettuano abusi sadici ai carcerati;8) Cracovia in Polonia, prigione di MontelupichLa prigione di Montelupich è una delle peggiori carceri naziste in Polonia. Fra il 1940 e l'anno 1944 si stima che vi siano passati oltre cinquantamila carcerati, cui sono stati effettuati in fase di interrogatorio metodi di pura tortura. Durante la seconda Guerra Mondiale questo posto è diventato un carcere Russo, con moltissimi soldati polacchi torturati ed assassinati;7) Mosca in Russia, prigione di ButyrkaLa prigione di di Butyrka è la più amplia prigione di Mosca, ed è nota per la sua crudeltà. Oggi nel carcere esiste un enorme problema di affollamento, e nel periodo estivo diventa un grande forno con il diffondersi di malattie come la tubercolosi e AIDS;6) Nairobi in Kenya, prigione di KamitiLa prigione di Kamiti è collocata su un terreno di oltre mille e duecento ettari, questo carcere di massima sicurezza ha ottenuto popolarità a causa dell'abbandono in cui vivono i carcerati: Colera, malnutrizione, ulcera e sodomia sono situazioni all'ordine di ogni giorno.5) Lima in Perù, prigione di San Juan de LuriganchoLa prigione di San Juan de Lurigancho è rinomato come la prigione più dura dell'America del sud, fu fondato per ospitare duemila e cinquecento prigionieri, anche se attualmente vi ci stanno quasi settemila detenuti. All'interno della struttura, i carcerati girano liberi di commettere omicidi o altre violenze.4) Lago Bianco in Russia, prigione di Petak IslandLa prigione di Petak Island è una struttura isolata a causa della sua posizione nel Lago Bianco, e ospita i carcerati più pericolosi. Il logoramento psicologico è devastante, i carcerati vivono in celle isolate senza docce e neanche servizi igienici, e sono circondati da neve e acqua gelida.3) Diyarbakır in Turchia, prigione di DiyarbakırLa prigione più sadica del globo, ci furono tanti episodi di infrazioni dei diritti umani. Questo carcere è famoso per l'alta frequenza di torture mentali e fisiche. Oggi la prigione è chiusa, e sono tantissimi a chiedere che venga trasformata in museo, a testimonianza delle numerose violenze.2) Corea del Nord, Camp 22 Campo di concentramento fondato nell'anno 1965. Il complesso è grande, ospita circa cinquantamila carcerati, per lo più carcerati politici, spesso vengono rinchiusi con le famiglie. Sono tantissime le documentazioni di brutalità vissuta da parte di chi è transitato in questo carcere. Tanti sono stati sottoposti ad episodi di sperimentazione umana oppure a momenti di estrema tortura.1) In Ruanda prigione di GitaramaQuesto carcere si trova in Ruanda, ed è meglio conosciuto come l’inferno in terra. È stato realizzato per contenere all'incirca cinquecento carcerati, ma ne ospita oltre settemila detenuti. Molti di loro sono costretti a stare in piedi in mezzo agli escrementi, cosa che porta le infezioni ai piedi. Gli arti dei carcerati che si infettano iniziano a marcire costringendoli a farsi amputare.

  • I paesi più pericolosi e i più sicuri al mondo

    I paesi più pericolosi e i più sicuri al mondoL’attentato che il ventidue marzo ha colpito la zona del Parlamento di Westminster nel cuore di Londra, ha ricordato all'Europa l'attuale pericolo terrorismo. Le vittime dell'attacco a Westminster provengono da 11 Nazioni. L'attacco a Londra è un attacco al mondo intero, e il mondo è unito nello sconfiggere chi lo ha organizzato, Boris Johnson il ministro degli Esteri britannico ha detto, parlando ai giornalisti all'ONU. "Lo dico con fiducia, perché i nostri valori sono superiori, la nostra visione del mondo è migliore e più generosa". Ci sono ben cinquecentootto nazioni con altissimi tassi di violenza mortale. Dodici sono i Paesi nella zona rossa, che indica appunto i pericoli maggiori, 6 di questi sono musulmani, i 3 peggiori sono: Iraq, Afghanistan e Siria. Mentre la Somalia è al 6° posto, il Sudan 7° posto e il Pakistan al 9° posto. Il Sud Sudan, 4°posto, è un paese di religione cristiana nato dopo una lunga guerriglia contro il Sudan.  La Repubblica Centrafricana, al 5° posto, è stata sconvolta da una guerra civile che con il tempo è diventata un regolamento di conti tra minoranza islamica e maggioranza cristiana.Lo studio recente ha anche dimostrato i collegamenti tra lo sviluppo socio economico e violenza, evidenziando altissimi tassi di omicidi ovunque ci sia grandissima disparità di reddito, fame e povertà estrema.Mentre il paese più pacifico al mondo è Islanda, seguita da Danimarca, Austria, Nuova Zelanda, Portogallo, Repubblica Ceca, Svizzera, Canada, Giappone, Slovenia, Finlandia e Australia. Il 1° Paese non sviluppato è il Bhutan, al 18° posto. Il primo Latino Americano è il Cile, nella ventesima posizione. Il primo islamico è il Qatar, 13° posto, col Kuwait 33° posto. Il primo Africano è il Botswana,  31° posto. L’Italia in questa classifica è al 36° posto.La classifica dei paesi in base al tasso di morti violente  superiore alle dieci unità ogni 100.000 abitanti, è questo:1) Iraq2) Siria3) Afghanistan4) Sud Sudan5) Repubblica Centrale Africana6) Somalia7) Sudan8) Repubblica Democratica del Congo9) Pakistan10) Corea del Nord11) Russia12) Nigeria13) El Salvador14) Ucraina15) Israele16) Giamaica17) Honduras18) Colombia19) Venezuela20) Guatemala21) Sudafrica22) Sri Lanka23) Lesotho24) Belize25) Brasile26) Malawi27) Palestina28) Repubblica Domenicana29) Namibia30) Ciad31) Ecuador32) Antille33) Portorico34) Guinea Equatoriale35) Bahamas36) Mozambico37) Guyana38) Guinea-Bissau39) Costa d’Avorio40) Etiopia41) Eritrea42) Tanzania43) Botswana44) Mauritania45) Gabon46) Paraguay47) Benin48) Papua Nuova Guinea49) Panama50) Mali51) Nicaragua52) Guinea53) Togo54) Messico55) Kazakistan56) Burundi57) Mongolia58) Uganda59) Libano60) Perù61) Madagascar

  • I paesi più pericolosi e più sicuri nella guida

    I paesi più pericolosi e più sicuri nella guidaI paesi migliori nella guida I Paesi con il tasso più basso di mortalità per milione di abitanti e le strade più sicure troviamo: In vetta alla classifica l'Olanda (35), seguita da Lituania (34), Stati Uniti (33), Repubblica ceca (32), Belgio (28), Francia (29), Svezia (30), Gran Bretagna (32), Italia (31), Danimarca (32), Spagna (38), Germania (40) , Irlanda (41), Ungheria (42) e Slovacchia. L'Italia si colloca, come numero di incidenti stradali, all'ottavo posto della classifica dei migliori paesi dove guidare. I paesi peggiori nella guida Mentre la guida più pericolosa, troviamo: La Bulgaria (100), seguita da Romania (98), Polonia (78), Lettonia (79), Iran (75), Colombia (74) e Perù (73). Quelli veramente peggiori, oltre 2600 morti sono: Etiopia, Sudan, Mali, Niger, Tanzania e Congo. La peggiore guida in assoluto quella dell'El Salvador che ottiene una valutazione bassissima, seguita dal Guatemala, Venezuela, Romania, Indonesia e Ecuador. Riescono a fare meglio di questi paesi: Panama, Costa Rica e Filippine. La maggior parte degli incidenti avviene sulle strade di campagna (56%), mentre nelle aree urbane (37%) e solo l'10% sulle autostrade. Le maggiori cause di incidente stradale sono la distrazione, il mancato rispetto delle regole di sicurezza, l’elevata velocità e l’uso del telefonino durante la guida. A renderlo noto è l’Istat, che ha diffuso i dati provvisori: l’anno scorso ci sono state 3.150 vittime e 246.051 feriti, per un totale di 2.174.892 incidenti stradali con lesioni a persone. I mesi con più frequenza di incidente, sono i mesi estivi. Il picco sono nel periodo di Luglio e Agosto, quando le famiglie adoperano maggiormente l’auto e i motociclisti la usufruiscono per recarsi nei luoghi di vacanza.  E' ritornata a migliorare la sicurezza stradale nei paesi Europei, che ha registrato un calo del 3% di incidenti mortali nell'anno 2017, anche se il numero di vittime resta elevato, con 25.300 morti e 136 mila feriti gravi l'anno scorso. In Italia gli incidenti sono diminuiti del 4% su anno e del 22% tra il 2009 e il 2016. In tutti i paesi Europei si intensificano gli sforzi in modo da poter raggiungere il traguardo di dimezzare il numero di morti della strada tra il 2018 e il 2025.

  • Le 20 malattie più pericolose del mondo

    Le 20 malattie più pericolose del mondo20) L’Influenza aviaria è una patologia infettiva e anche contagiosa, dovuta ad un virus influenzale, che colpisce diverse specie di uccelli domestici e selvatici.  Il virus può trasmettersi alle persone, come è stato definitivamente dimostrato nell'anno 2003, l'OMS stima che dei 421 casi segnalati, 257 siano stati fatali.19) La malattia della sifilide si trasmette per via sessuale ed è altamente contagiosa, ma curabile. I suoi effetti possono essere fatidico per il cervello. Si stima che 13 milioni di persone siano state infettate ogni anno.18) La SARS è originaria del sud della Cina, la SARS è diventata una malattia epidemica raggiungendo trentasette paesi in pochissime settimane. Più di 7.900 sono stati infettati, provocando 774 morti.17) La lebbra ad oggi, è una malattia che si può curare. Tuttavia solo nell'anno 2012, ci siano stati quasi 251.000 nuovi contagi.16) La pertosse è una malattia infettiva batterica contagiosa. ha colpito 15 milioni di persone solo nell'anno 2008. Il 96% dei casi è collocabile nei paesi in via di sviluppo.15) La peste bubbonica è conosciuta anche come peste nera, si diffuse in Europa e in Asia nel periodo del medioevo. Secondo le stime, le vittime sarebbero state circa 25 milioni, circa un terzo della popolazione Europea. Si stima che quasi 16 milioni di persone nel mondo siano infettate ogni anno.14) Le malattie cardiovascolari rappresentano il più crudele killer del mondo, a causa di questa malattia, hanno perso la vita circa 17,6 milioni di persone nell'anno 2012. Oltre l'85% dei malati vive in paesi a medio e basso reddito.13) Il virus dell'influenza H1N1, ne esistono vari che causano forme influenzali negli animali, come la febbre suina e  l'influenza aviaria. La malattia è diventata epidemica nell'anno 2009. Secondo l'OMS questa malattia ha mietuto quasi 18,660 vittime.12) La meningite è un batterio che infetta le membrane che circondano il midollo spinale e il cervello, e colpisce maggiormente i giovani sotto i trent'anni. Anche la diagnosi preventiva spesso non sono sufficienti a salvare la vita, infatti circa dal 5% al 10% dei pazienti muore.11) Secondo l'OMS le malattie polmonari croniche, come l'enfisema e la bronchite, saranno la 3 causa di morte nell'anno 2030.10) L'HIV attacca il sistema immunitario distruggendo i globuli bianchi che combattono le malattie. Si calcola che nella sua fase terminale ha ucciso oltre 40 milioni di vittime.9) L'influenza Spagnola è stata una delle più devastanti epidemie della storia. Tra l'anno 1918 e il 1919 i morti totali sarebbero stati tra i trenta e i cinquanta milioni.8) Tra i sintomi del Colera ci sono la diarrea, il vomito e infine la morte. Questa malattia è diffusa in quei paesi in cui le condizioni igieniche sono precarie. Si stima che i casi all'anno oscillino tra i tre e i cinque milioni.7) La Malaria è una patalogia trasmessa dalle zanzare, che provoca sintomi molto simili all'influenza molto gravi. Senza nessun trattamento, può essere fatale. Ogni anno si stima che i morti si aggirano quasi al milione, e pare che il 92 % di questi si trovi nell'Africa.6) Il contagio del morbillo avviene per via respiratoria, molti sono vaccinati, ma la malattia continua a essere altamente diffusa in paesi dell'Asia  e dell'Africa provocando ogni ora 23 morti.5) Cancro ai polmoni causa più vittime nel mondo è quello ai polmoni, responsabile di 1,39 milioni di morti ogni anno. Secondo l'OMS la causa principale di questa malattia è il fumo.4) La Febbre Gialla si trasmette agli umani tramite il morso di una zanzara. La febbre gialla è diffusa in particolare in Sud Africa e in Sud America. Si stima che dei 209.000 contagiati ogni anno, almeno 33.000 muoiano.3) Il batterio della Tubercolosi si attacca di solito ai polmoni. I microrganismi della tubercolosi può colpire la colonna vertebrale, i reni e il il cervello. Secondo l'OMS, ogni secondo che passa una persona nel mondo viene infettata, e solo nell'anno 2012 le vittime pare siano state 1,4 milioni.2) Una malattia molto temuta è il vaiolo è fatale in circa il 33 per cento dei casi. Il bilancio delle vittime è stato stimato intorno ai 550 milioni. La malattia è stata debellata ufficialmente nell'anno 1977, dopo un programma di vaccinazioni promosso dall'OMS.1) Ebola deve il nome al fiume Ebola, intorno a cui la malattia fece la sua primissima apparizione nell'anno 1976. Il virus si trasmette da persona a persona attraverso il contatto diretto con i fluidi corporei. I sintomi includono debolezza, febbre alta e dolori muscolari. Il tasso di mortalità è pari al 90%.

  • Classifica delle 100 persone più longeve

    La pagina contiene la classifica delle 100 persone più longeve di cui si abbia notizia nel mondo. Sono inclusi nella lista gli individui la cui documentazione anagrafica è stata oggetto di verifiche da parte del Gerontology Research Group.La lista  raccoglie  anche i casi di ultracentenari residenti nel territorio Italiano. L’attuale centenaria d’Italia è Emma Morano di anni 117 e 117 giorni, nata il 29 novembre dell'anno 1899 e residente a Verbania in Piemonte.Il centenario uomo è invece Valerio Piroddi di anni 111 e 133 giorni,  nato il tredici Novembre  dell'anno 1905 e residente ad Assemini in Sardegna. Il segreto di Longevità di Emma Morano,  la dieta di Emma consiste  nel fatto di mangiare a colazione latte e biscotti o acqua. Mentre durante il giorno mangia da sempre 2 uova crude e uno cotto al giorno, ridotte a 2 negli ultimi anni. Un alimento che le era stato consigliato dal suo medico quando soffriva di anemia ed era giovane. In centodiciassette  anni avrebbe assunto all'incirca ben 117 mila uova. Il resto del menù prevede invece un piatto di pastina in brodo, le banane e un pochino di carne macinata e infine a cena latte. Il segreto della longevità? Sicuramente verrà decifrato dagli specialisti della Harvard Medical School , che 2 anni fa hanno preso un campione del DNA della nonnina d'Europa Emma Morano.  Emma Morano, 117 anni la donna più anziana d'Italia, vedi il suo video in fondo alla pagina.     PosizioneNomeEtà Data di MortePaeseSesso1Jeanne Calment122 anni e 164 giorni4 Agosto 1997FranciaF2Sarah DeRemer Knauss119 anni e 9730 dicembre 1999USAF3Lucy Hannah117 anni e 248 giorni21 marzo 1993USAF4Marie-Louise Meilleur117 anni e 230 giorni16 aprile 1998CanadaF5Emma Morano117 anni e 117 giorniViventeITALIAF6Misao Okawa 117 anni e 115 giorni1 aprile 2015GiapponeF7Violet Brown117 anni e 16 giorniVivente GiamaicaF8María Esther Heredia116 e 347 giorni27 agosto 2006EcuadorF9Susannah Mushatt Jones116 anni e 311 giorni12 Maggio 2016USAF10Gertrude Weaver 116 anni e 311 giorni6 Aprile 2015USAF11Nabi Tajima116 anni e 276 giorniViventeGiapponeF12Tane Ikai116 anni e 175 giorni12 Luglio 1995GiapponeF13Elizabeth Bolden116 anni e 118 giorni11 Dicembre 2006USAF14Besse Berry Cooper116 anni e 100 giorni12 Giugno 2013USAF15Jirōemon Kimura116 anni e 54 giorni12 Giugno 2013GiapponeM16Jeralean Talley116 anni e 25 giorni17 Giugno 215USAF17Chiyo Miyako 115 anni e 328 giorniViventeUSAF18Maggie Pauline Barnes115 anni e 319 giorni19 Gennaio 1998USAF19Dina Manfredini115 anni e 257 giorni17 Dicembre 2012USAF20Christian Mortensen115 anni e 252 giorni25 Aprile 1998Regno UnitoM21Charlotte Marion Hughes115 anni e 228 giorni17 Marzo 1993Regno UnitoF22Edna Ruth Parker115 anni e 220 giorni26 Novembre 2008USAF23Mary Ann Rhodes115 anni e 203 giorni3 Marzo 1998CanadaF24Anonima di Tokyo115 anni e 196 giorni27 Settembre 2015GiapponeF25Margaret Skeete115 anni e 192 giorni7 maggio 1994USAF26Bernice Madigan115 anni e 163 giorni3 Gennaio 2015USAF27Gertrude Baines115 anni e 158 giorni11 Settembre 2009USAF28Emiliano Mercado del Toro115 anni e 156 giorni24 Gennaio 2007Porto RicoM29Bettie Antry Wilson 115 anni e 153 giorni13 febbraio 2006USAF30Ana Vela-Rubio115 anni e 148 giorniVivente SpagnaF31Julie Winnefred Bertrand115 anni e 124 giorni18 Gennaio 2007CanadaF32Maria de Jesus dos Santos115 anni e 114 giorni2 Gennaio 2009PortogalloF33Susan Elizabeth Gibson 115 anni e 108 giorni16 Febbraio 2006USAF34Augusta Louise Holtz115 anni e 79 giorni21 Ottobre 1986USAF35Hendrikje van Andel-Schipper115 anni e 62 giorni30 Agosto 2005PAESI BASSIF36Maude Farris-Luse115 anni e 56 giorni18 Marzo 2002USAF37Marie Brémont115 anni e 42 giorni6 Giugno 2001FRANCIAF38Koto Okubo115 anni e 19 giorni12 Gennaio  2013GIAPPONEF39Antonia Gerena Rivera115 anni e 14 giorni2 Giugno 2015USAF40Chiyono Hasegawa115 anni e 12 giorni2 Dicembre 2011GIAPPONEF41Annie Jennings115 anni e 08 giorni20 Novembre 1999REGNO UNITOF42Marie-Josephine Gaudette115 anni e 01 giorniViventeITALIAF43Eva Morris114 anni e 360 giorni2 Novembre 2000REGNO UNITOF44Kama Chinen114 anni e 357 giorni2 Maggio 2010GIAPPONEF45Maria Gomes Valentim114 anni e 347 giorni21 Giugno 2011BRASILEF46Yukie Hino114 anni e 343 giorniViventeGIAPPONEF47Mary Electa Noble Bidwell114 anni e 342 giorni25 Aprile 1996USAF48Giuseppina Projetto114 anni e 300 giorniViventeITALIAF49Mary Josephine Ray114 anni e 294 giorni7 Marzo 2010USAF50Goldie Steinberg114 anni e 290 giorni16 Agosto 2015USAF51Kiyoko Ishiguro114 anni e 276 giorni5 Dicembre 2015GIAPPONEF52Maria do Couto Maia-Lopes114 anni e 274 giorni25 Luglio 2005PORTOGALLOF52Eudoxie Baboul114 anni e 274 giorni1 Luglio 2016FRANCIAF53Romana Trinidad114 anni e 272 giorni29 Maggio 2004PORTO RICOF54Anne Eugénie Blanchard114 anni e 261 giorni4 Novembre 2010FRANCIAF55Venere Pizzinato 114 anni e 252 giorni2 Agosto 2011ITALIAF56Neva Morris114 anni e 246 giorni6 Aprile 2010USAF57Hide Ohira 114 anni e 236 giorni9 Maggio 1995GIAPPONEF58Blanche Arrington Cobb114 anni e 235 giorni1 Maggio 2015USAF59Ethel Lang114 anni e 233 giorni15 Gennaio 2015REGNO UNITOF60Mathew Beard 114 anni e 222 giorni114 anni e 222 giorniUSAF61Yone Minagawa114 anni e 221 giorni114 anni e 221 giorniGIAPPONEM62María Antonia Castro114 anni e 220 giorni16 Gennaio 1996SPAGNAF63Carrie Lou Lazenby114 anni e 218 giorni14 Settembre 1996USAF63Ura Koyama114 anni e 218 giorni5 Aprile 2005GIAPPONEF64Myrtle Dorsey114 anni e 216 giorni25 Giugno 2000USAF65Anna Eliza Williams114 anni e 208 giorni24 Dicembre 1987REGNO UNITOF66Walter Breuning 114 anni e 205 giorni14 Aprile 2011USAM67Eunice Allen Sanborn114 anni e 195 giorni31 Gennaio 2011USAF68Grace McCalmont Clawson114 anni e 194 giorni28 Maggio 2002USAF69Mitsue Toyoda 114 anni e 192 giorni25 Agosto 2016GIAPPONEF70Tase Matsunaga114 anni e 191 giorni18 Novembre 1998GIAPPONEF71Yukichi Chuganji114 anni e 189 giorni28 Settembre 2003GIAPPONEM72Kame Nakamura 114 anni e 188 giorni12 Settembre 2012GIAPPONEF73Lydie Hudebine-Vellard114 anni e 183 giorni17 Settembre 1989FRANCIAF73Wilhelmina Kott114 anni e 183 giorni6 Settembre 1994USAF73Adelina Domingues114 anni e 183 giorni21 Agosto 2002USAF74Mitoyo Kawatte114 anni e 182 giorni13 Novembre 2003GIAPPONEF75Charlotte Amanda Benkner114 anni e 180 giorni14 Maggio 2014USAF75Camille Loiseau Chadal114 anni e 180 giorni12 Agosto 2006FRANCIAF76Angele Anna Primout114 anni e 172 giorni26 Marzo 2005FRANCIAF77Etta Mae Greene114 anni e 171 giorni26 Febbraio 1992USAF78Dominga Velasco114 anni e 152 giorni11 ottobre 2015USAF79Toshie Yorimitsu 114 anni e 151 giorni28 Febbraio 2016GIAPPONEF80Frances Irene Frank114 anni e 150 giorni28 Febbraio 1996USAF81Christina Cock 114 anni e 148 giorni22 Maggio 2002AUSTRALIAF82Olivia Patricia Thomas114 anni e 140 giorni16 Novembre 2009USAF83Anna Henderson114 anni e 118 giorni1 Luglio 2014USAF84Emma Verona Johnston114 anni e 117 giorni1 Dicembre 2004USAF84Mamie Rearden114 anni e 117 giorni2 Gennaio 2013USAF85Bettie Chatmon114 anni e 108 giorni16 Agosto 1998USAF86Oda Deringer Matthews114 anni e 107 giorni14 Aprile 1993USAF87Chiyo Shiraishi114 anni e 105 giorni19 Novembre 2009GIAPPONEF88Florence Knapp114 anni e 93 giorni11 Gennaio 1988USAF89Elena Slough114 anni e 93 giorni5 Ottobre 2003USAF90Lucy Jane Askew114 anni e 92 giorni9 Dicembre 1997REGNO UNITOF90Mary Anna Boone114 anni e 92 giorni13 Maggio 2001USAF91María del Carmen López114 anni e 91 giorni3 Luglio 1997SPAGNAF92Waka Shirahama 114 anni e 85 giorni16 giugno 1992GIAPPONEF92Delma Dorothie Lollar114 anni e 85 giorni24 Gennaio 2012USAF93Delma Dorothie Lollar114 anni e 6 giorniViventeITALIAF94Anna Maria Rosati111 anni e 326 giorniViventeITALIAF95Elia Concari111 anni e 255 giorni ViventeITALIAF96Mariannina Genovese 111 anni e 162 giorniViventeITALIAF97Diega Cammalleri111 anni e 154 giorniViventeITALIAF98Valerio Piroddi111 anni e 133 giorniViventeITALIAM99Guerina Amadei111 anni e 54 giorni ViventeITALIAF100Anna Benericetti111 anni e 4 giorni ViventeITALIAF

  • Facebook

    Facebook è una grande rete sociale. Il servizio è stato proiettato online il 4 Febbraio dell'anno 2004, gestito dalla società Facebook Inc. Il portale, è stato fondato da Mark Zuckerberg, Eduardo Saverin,  Dustin Moskovitz, Andrew McCollum, Chris Hughes,  era stato progettato dall'inizio per gli studenti dell'Università di Harvard, ma presto fu aperto anche ad altre scuole della zona della Ivy League, della Stanford University e nella zona di Boston. Il sito è stato scritto in vari linguaggi di programmazione. Da subito Facebook ha avuto un imminente successo e visibilità, secondo Alexa è il 3 sito più visitato al mondo dopo YouTube e il colosso Google. Gli utenti del social network possono unirsi a gruppi per condividere interessi con altri utenti, organizzati secondo l'università, il luogo di lavoro, la scuola o altro, condividere contenuti multimediali con altri utenti.Recentemente molti di utenti usano Facebook come una piattaforma simile a quella di YouTube, mettendo i propri video, creando un pubblico numerosissimo.Facebook non riguarda solo la vita privata e le conoscenza di persone, ma è anche uno strumento di social marketing. Fatta questa brevissima introduzione del social network, parliamo ora del problema tecnico che ha messo in ginocchio il grande colosso di Facebook, per via di un'errore durante l’aggiornamento delle pagine commemorative. Per colpa di questo errore per qualche oretta, ha fatto uscire un avviso che comunicava la morte di circa due milioni di utenti ancora in vita,  alimentando un notevole numero di messaggi di cordoglio e ore di angoscia per familiari, parenti e amici delle inconsapevoli vittime, che hanno poi postato video e  messaggi in tempo reale per dimostrare di essere ancora vivi.  L’errore tecnico, è avvenuto tramite un messaggio comparso sul profilo di ogni utente, che invitava la community a celebrare la vita del morto, condividendo insieme quel bel ricordo. La notizie della morte, ha colpito lo stesso fondatore del social network, Mark Zuckerberg, sul cui profilo è apparso un messaggio in sua memoria. E in rete è circolata immediatamente la foto del suo account in lutto.Dopo molte ore Facebook si è accorto del problema tecnico. In brevissimo tempo  ha riportato in vita tutti i non morti. E il loro portavoce ha spiegato così: “Oggi, per un brevissimo periodo, un messaggio che sarebbe dovuto comparire sulle pagine commemorative è finito anche su altri account. È stato un errore terribile, ma ora abbiamo rimediato. Ci dispiace molto per quello che è successo e abbiamo fatto il possibile per sistemare ogni problematica il più velocemente possibile”. Facebook ha risolto il problema e chiesto scusa a quasi 2 milioni di utenti.

  • Classifica 2017, dei 155 paesi più felici del mondo

    Classifica dei 155 paesi più felici del mondoOgni anno il venti marzo, in occasione della Giornata Internazionale della Felicità. L'ONU rende pubblica una ricerca che indaga le condizioni di felicità e di benessere dei centocinquantacinque Paesi aderenti a questa iniziativa.Si tratta di un report piuttosto dettagliato che mette in ordine decrescente "di felicità" i vari Stati coinvolti, in base: L’aspettativa di vita;Corruzione percepita;Il sostegno sociale; Il PIL reale pro capite;La generosità;Soddisfazione del proprio impiego;La libertà percepita;Cura della persona;Reddito;Giustizia sociale;Fiducia nel proprio governo;Aspettative di vita;Onesta;Il World Happiness Report, questo il nome della attuale ricerca internazionale, si focalizza soprattutto sulla soddisfazione e la felicità quotidiana delle persone, e non riguardano invece le loro condizioni economiche. La vincitrice della classifica dell'anno 2017, è il paese della Norvegia, nonostante una forte crisi del petrolio, è riuscita a balzare dal 4 posto dell'anno scorso al gradino più alto.In Questa speciale classifica una nazione povera come il Costa Rica, al 12° posto, abbia potuto superare il gigante Stati Uniti, 14° posto, percepito dai suoi abitanti troppo oppressivo e corrotto.Con il 48° posto, il nostro Paese l'Italia non se la passa benissimo. Soprattutto che per i danni della crisi economica, gli Italiani sorridono pochissimo a causa dell'elevata criminalità che rovina il nostro paese. Anche delle politiche sociali non all'altezza che rendono sempre più evidenti le differenze tra i ceti più poveri e i più ricchi.  Classifica della felicità al mondo, dal 2014 al 2017Posizione123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155PaeseNorvegiaDanimarca Islanda Svizzera Finlandia Paesi Bassi Canada Nuova Zelanda Australia Svezia Israele Costa RicaAustria USA Irlanda Germania Belgio Lussemburgo Inghilterra CileEmirati Arabi UnitiBrasileRepubblica CecaArgentinaMessicoSingaporeMaltaUruguay GuatemalaPanamaFranciaThailandiaTaiwanSpagnaQatarColombiaArabia Saudita Trinidad end Tobago KuwaitSlovacchiaBahreinMalaysiaNicaraguaEcuadorEl SalvadorPoloniaUzbekistanItaliaRussiaBelizeGiapponeLituaniaAlgeriaLettoniaMoldovaSud CoreaRomaniaBoliviaTurkmenistanKazakistanCipro del NordSloveniaPerùMauritiusCiproEstoniaBielorussiaLibiaTurchiaParaguayHong KongFilippine SerbiaJordanUngheriaJamaicaCroaziaKosovoChinaPakistanIndonesiaVenezuelaMontenegroMaroccoAzerbaijanRepubblica DomenicanaGreciaLibanoPortogalloBosnia ed ErzegovinaHondurasMacedoniaSomaliaVietnamNigeriaTajikistanBhutanKyrgyzstanNepalMongoliaSouth AfricaTunisiaPalestinaEgittoBulgariaSierra LeoneCameron IranAlbaniaBangladeshNamibiaKenyaMozambicoMyanmarSenegalZambiaIraqGabonEtiopiaSri LankaArmeniaIndiaMauritaniaCongo (Brazzaville)GeorgiaCongo MaliCosta d'AvorioCambogiaSudanGhanaUcrainaUgandaBurkina FasoNigeriaMalawiCiadZimbabweLesothoAngolaAfghanistanBotswanaBeninMadagascarHaitiYemenSouth SudanLiberiaGuineaTogoRuandaSiriaTanzaniaBurundiRepubblica Centrafricana 2014-20177.5377.5227.5047.4947.4697.3777.3167.3147.2847.2847.2137.0797.0066.9936.9776.9516.8916.8366.7146.6526.6486.6356.6096.5996.5786.5726.5276.4546.4526.4426.4426.4246.4226.4036.3756.3576.3446.1686.1056.0986.0876.0846.0716.0086.0035.9735.9715.9645.9635.9565.9205.9025.8725.8505.8385.8385.8255.8235.8225.8195.8105.7585.7155.6295.6245.6115.5695.5255.5005.4935.4725.4305.3955.3362.3245.3115.2935.2795.2735.2695.2625.2505.2375.2355.2345.2305.2275.2255.1955.1825.1815.1755.1515.0745.0735.0415.0115.0044.8514.9554.8294.8054.7754.7354.7144.7094.6954.6924.6444.6084.544.5534.5504.5454.5354.5144.4974.4654.4604.4404.3764.3154.292.4.291.4.2864.2804.190.4.1804.1684.1394.1204.0964.0814.0324.0283.9703.9363.8753.8083.7953.7943.766.3.6573.6443.6033.5933.5913.5333.5073.4953.4713.4623.3492.9052.693

  • Classifica dei 50 Paesi più sani e in salute al mondo

    Classifica dei 50 Paesi più sani e in salute al mondoIl paese dell'Italia ha la popolazione maggiormente sana e in salute a livello globale, (visualizzare la classifica in fondo alla pagina). Il Bel Paese è la primissima in classifica, non solo per l’aspettativa di vita alla nascita, ma anche per la sua altissima qualità di vita. Primi sulle popolazioni di 163 paesi, con un punteggio di 93,11, gli Italiani sarebbero, quindi, il popolo più in salute, nonostante la situazione economica.  A renderlo noto è stata la classifica Bloomberg Global Health Index, su ben centosettantatré Paesi. Infatti, un nascituro in Italia ha una aspettativa di vita di circa 85 anni, mentre in Paesi come il Sierra Leone l'aspettativa di vita è di circa 52 anni. Nella classifica dei Paesi più in salute e sani, dopo l'Italia, figurano: Islanda, Svizzera, Singapore, Australia. Gli Usa si trovano nella trentaquattresima  posizione.Se il popolo italiano risulta il più in salute a livello mondiale, il merito è della Dieta Mediterranea.  La dieta ricca di verdure, prodotti freschi, frutta, pesce, uova ed olio extra vergine di oliva. Rileva Bloomberg che gli Italiani sono molto più in forma di: Americani, Inglesi e Canadesi  che presentano tutti livelli più alti di colesterolo e pressione sanguigna, oltre ad essere colpiti da disturbi psichiatrici. Nella classifica generale, considera i primi cinquanta Paesi maggiormente in salute su un totale di centosessanta-tre, Israele è il paese al posto più alto in classifica per il Medio Oriente, la Slovenia per l'Europa dell'Est, il Cile per l'America Latina. Mentre il Cipro e il Singapore sono i soli Paesi non OCSE, classificarsi nei primi venti posti.Ma la ricchezza è salute solo se ci sono anche queste caratteristiche fondamentali stili di vita sani e di alta qualità. E in questo, a quanto pare, l’Italia batte tutti i paesi.PosizionePaeseGrado di SalutePunteggio Salute1234567891011121314151617181920212223242526272829303132333435363738394041424344454647484950ItaliaIslandaSvizzeraSingaporeAustraliaSpagnaGiapponeSveziaIsraeleLussemburgoNorvegiaAustriaOlandaFranciaFinlandiaGermaniaCanadaCiproNuova ZelandaGreciaPortogalloIrlandaInghilterraCorea del SudMaltaBelgioSloveniaDanimarcaCileRepubblica Ceca CubaLibanoCosta RicaUSACroaziaQatarBruneiEstoniaPoloniaBaharainMaldiveBosniaU.A.E.MacedoniaUruguaySlovacchia BarbadosOmanPanamaAlbania93.1191.2190.7590.2389.2489.1989.1588.9288.1887.8786.8186.3485.8385.5984.8084.7884.5784.5284.4884.2882.9782.5282.2882.0681.2780.9680.8180.3677.1875.7674.2374.0373.1473.0572.8871.7870.2169.2468.9268.7367.9067.8367.3065.6465.4065.1064.1462.8962.3962.0197.4496.2094.9694.1193.8894.1493.6993.7892.4792.9091.6190.7889.9490.9389.5889.4089.5387.1789.9588.1788.2488.5387.2187.6786.4286.0386.6585.0282.5381.8279.1379.5577.1675.2578.1677.3375.1475.6775.3474.2071.8272.9173.5669.9670.8670.5468.5567.7967.1366.72

  • Classifica dei 224 Paesi più longevi al mondo

    Classifica dei 224 Paesi più longevi al mondoI dati ufficiali più recenti sono quelli dell'anno 2016, forniti dal World Factbook pubblicato dalla Cia, e (la classifica è riportata qui sotto nella pagina). Nelle prime posizioni  troviamo i paesi del Monaco e del Singapore, seguiti da Giappone, Singapore, San Marino, Andorra, Guernsey, Hong Kong e Andorra. L'Italia si trova invece ufficialmente al 14 posto con una speranza di vita quasi 82 anni.Considerando però come fuori classifica i stati piccolissimi sia in termini di popolazione che di superficie per essere considerati statisticamente rilevanti, troviamo l'Italia al terzo posto, dopo il Giappone e Macao.Nonostante la classifica ufficiale non ci conforti con il 3 posto tanto ambito, riconosciamo in qualche modo di essere molto in alto fra i paesi più longevi.Se gli italiani sono il popolo più longevo a livello mondiale, il merito è in gran parte della dieta mediterranea.  La dieta ricca di verdure ed olio extra vergine di oliva rappresenta un vero toccasana. In campo femminile, dopo le sud-coreane, nell'anno duemila e trenta  i paesi con la più lunga aspettativa di longevità troviamo nell'ordine la Francia 89,6 anni, il Giappone 88,44, la Spagna 88,07, la Svizzera 87,70, l’Australia 87,57, il Portogallo 87,52, la Slovenia 87,42, l’Italia 87,28 e il Canada 87,09. Mentre tra gli uomini, la classifica dell’aspettativa di longevità vede in testa di nuovo Corea del Sud 84,07 anni, seguita da Australia 84, Svizzera 83,95, Canada 83,89, Olanda 83,69, Nuova Zelanda 83,59, Spagna 83,47, Irlanda 83,22, Norvegia 83,16 e Italia 82,82. Il nostro paese è dunque fra le prime  10  nazioni al mondo con la maggiore aspettativa di vita.Pos.  Paese   (Anni) 1 MONACO 89.50 2 SINGAPORE 85.00 3 JAPAN 85.00 4 MACAO 84.50 5 SAN MARINO 83.30 6 IRELAND 83.00 7 HONG KONG 82.90 8 ANDORRA 82.80 9 SWITZERLAND 82.60 10 GUERNSEY 82.50 11 ISRAEL 82.40 12 KOREA, SOUTH 82.40 13 LUXEMBOURG 82.30 14 ITALY 82.20 15 AUSTRALIA 82.20 16 SWEDEN 82.10 17 LIECHTENSTEIN 81.90 18 JERSEY 81.90 19 CANADA 81.90 20 FRANCE 81.80 21 NORWAY 81.80 22 SPAIN 81.70 23 AUSTRIA 81.50 24 ANGUILLA 81.40 25 NETHERLANDS 81.30 26 BERMUDA 81.30 27 ISLE OF MAN 81.20 28 NEW ZEALAND 81.20 29 CAYMAN ISLANDS 81.20 30 BELGIUM 81.00 31 FINLAND 80.90 32 IRELAND 80.80 33 UNITED KINGDOM 80.70 34 GERMANY 80.70 35 GREECE 80.50 36 SAINT PIERRE AND MIQUELON 80.50 37 MALTA 80.40 2016 EST.38 FAROE ISLANDS 80.40 39 EUROPEAN UNION 80.20 40 TAIWAN 80.10 41 VIRGIN ISLANDS 80.00 42 UNITED STATES 79.80 43 TURKS AND CAICOS ISLANDS 79.80 44 WALLIS AND FUTUNA 79.70 45 SAINT HELENA, ASCENSION, AND TRISTAN DA CUNHA 79.50 46 GIBRALTAR 79.40 47 DENMARK 79.40 48 PUERTO RICO 79.40 49 PORTUGAL 79.30 50 GUAM 79.10 51 BAHRAIN 78.90 52 CHILE 78.80 53 CYPRUS 78.70 54 QATAR 78.70 55 CUBA 78.70 56 CZECHIA 78.60 57 PANAMA 78.60 58 COSTA RICA 78.60 59 BRITISH VIRGIN ISLANDS 78.60 60 CURACAO 78.30 61 ALBANIA 78.30 62 SLOVENIA 78.20 63 SINT MAARTEN 78.10 64 DOMINICAN REPUBLIC 78.10 65 NORTHERN MARIANA ISLANDS 78.00 66 KUWAIT 78.00 67 SAINT LUCIA 77.80 68 NEW CALEDONIA 77.7069 LEBANON 77.60 70 POLAND 77.60 71 UNITED ARAB EMIRATES 77.50 72 FRENCH POLYNESIA 77.20 73 URUGUAY 77.20 74 PARAGUAY 77.20 75 BRUNEI 77.20 76 SLOVACCHIA 77.10 77 ARGENTINA 77.10 78 DOMINICA 77.00 79 MAROCCO 76.90 80 ARUBA 76.80 81 ALGERIA 76.80 82 SRI LANKA 76.80 83 ECUADOR 76.80 2016 EST.84 BOSNIA AND ERZEGOVINA 76.70 85 ESTONIA 76.70 86 ANTIGUA AND BARBUDA 76.50 87 LIBIA 76.50 88 GEORGIA 76.20 89 MACEDONIA 76.20 90 TONGA 76.20 91 TUNISIA 76.10 92 HUNGARY 75.90 93 MEXICO 75.90 94 CROATIA 75.90 95 COOK ISLANDS 75.80 96 VENEZUELA 75.80 97 SAINT KITTS AND NEVIS 75.70 98 COLOMBIA 75.70 99 MALDIVES 75.60 100 MAURITIUS 75.60 101 CHINA 75.50 102 OMAN 75.50 103 SERBIA 75.50 104 AMERICAN SAMOA 75.40 105 SAUDI ARABIA 75.30 106 BARBADOS 75.30 107 SAINT VINCENT AND THE GRENADINES 75.30 108 SOLOMON ISLANDS 75.30 109 ROMANIA 75.10 110 MALAYSIA 75.00 111 WEST BANK 75.00 112 IRAQ 74.90 113 LITHUANIA 74.90 114 SYRIA 74.90 115 TURKEY 74.80 116 THAILANDIA 74.70 117 EL SALVADOR 74.70 118 SEYCHELLES 74.70 119 JORDAN 74.60 120 ARMENIA 74.60 121 BULGARIA 74.50 122 LATVIA 74.50 123 MONTSERRAT 74.40 124 GRENADA 74.30 125 GAZA STRIP 73.90 126 UZBEKISTAN 73.80 127 BRAZIL 73.80 128 SAMOA 73.70 129 PERU' 73.70 130 JAMAICA 73.60 131 VANUATU 73.40 132 VIETNAM 73.40 133 BANGLADESH 73.20 134 NICARAGUA 73.20 135 PALAU 73.10 136 MARSHALL ISLANDS 73.10 137 MICRONESIA, FEDERATED STATES OF 72.90 138 TRINIDAD AND TOBAGO 72.90 139 BELARUS 72.70 140 FIJI 72.70 141 INDONESIA 72.70 142 EGYPT 72.70 143 AZERBAIJAN 72.50 144 GREENLAND 72.40 145 BAHAMAS, THE 72.40 146 GUATEMALA 72.30 147 SURINAME 72.20 148 CABO VERDE 72.10 149 UKRAINE 71.80 150 IRAN 71.40 151 HONDURAS 71.10 152 KAZAKHSTAN 70.80 153 RUSSIA 70.80 154 MOLDOVA 70.70 155 NEPAL 70.70 156 KYRGYZSTAN 70.70 157 KOREA, NORTH 70.40 158 TURKMENISTAN 70.10 159 BHUTAN 70.10 160 MONGOLIA 69.60 .161 PHILIPPINES 69.20 162 BOLIVIA 69.20 163 BELIZE 68.70 164 INDIA 68.50 165 GUYANA 68.40 166 TIMOR-LESTE 68.10 167 PAKISTAN 67.70 168 TAJIKISTAN 67.70 169 PAPUA NEW GUINEA 67.20 170 NAURU 67.10 171 BURMA 66.60 172 GHANA 66.60 173 TUVALU 66.50 174 KIRIBATI 66.20 175 MADAGASCAR 65.90 176 YEMEN 65.50 177 TOGO 65.00 178 GAMBIA, THE 64.90 179 SAO TOME AND PRINCIPE 64.90 180 ERITREA 64.90 181 CAMBODIA 64.50 182 LAOS 64.30 183 EQUATORIAL GUINEA 64.20 184 COMOROS 64.20 185 SUDAN 64.10 186 KENYA 64.00 187 HAITI 63.80 188 NAMIBIA 63.60 189 DJIBOUTI 63.20 190 SOUTH AFRICA 63.10 191 WESTERN SAHARA 63.00 192 MAURITANIA 63.00 193 TANZANIA 62.20 194 ETHIOPIA195 BENIN 61.90 196 SENEGAL 61.70 197 MALAWI 61.20 198 GUINEA 60.60 199 BURUNDI 60.50 200 RWANDA 60.10 201 CONGO, REPUBLIC OF THE 59.30 202 LIBERIA 59.00 203 COTE D'IVOIRE 58.70 204 CAMEROON 58.50 205 SIERRA LEONE 58.20 206 ZIMBABWE 58.00 207 CONGO, DEMOCRATIC REPUBLIC OF THE 57.30 208 ANGOLA 56.00 209 MALI 55.80 210 BURKINA FASO 55.50 211 NIGER 55.50 212 UGANDA 55.40 213 BOTSWANA 54.50 214 NIGERIA 53.40 215 MOZAMBIQUE 53.30 216 LESOTHO 53.00 217 ZAMBIA 52.50 218 SOMALIA 52.40 219 CENTRAL AFRICAN REPUBLIC 52.30 220 GABON 52.10 221 SWAZILAND 51.60 222 AFGHANISTAN 51.30 223 GUINEA-BISSAU 50.60 224 CHAD                      50.20

  • Come scrivere un necrologio

    Per scrivere in modo corretto un necrologio bisogna specificare i dati anagrafici relativi al defunto scrivere: Il  nome e cognome del persona cara, la dicitura  vedova o il cognome del marito se si tratta di una donna. Vanno anche indicati a seguire i nominativi di chi comunica la terribile notizia; Solitamente sono i parenti più prossimi al defunto quali padre/madre, marito, moglie, fratelli e figli. Per fornire informazioni precise, sul luogo in cui si effettuerà un’eventuale cerimonia religiosa, va specificato anche l’ora e il luogo in cui ciò avverrà. E’ indicare chi effettuerà la comunicazione, detto “triste annuncio”.Nel caso in cui la salma si trovasse ancora in ospedale e venisse condotta in chiesa prima della tumulazione sarebbe indicato anche comunicare e scrivere l’orario in cui la salma sarà trasferita in chiesa. Nei piccoli centri cittadini, è sufficiente affliggere i manifesti funebri, mentre nelle città più grandi è frequente il ricorso alla divulgazione della comunicazione anche sui quotidiani e riviste locali.La decorazione dovrà essere semplice e sobria con elementi decorativi religiosi o floreali.La scelta del tono e delle parole sono fondamentali: L’annuncio infatti dovrebbe tenere conto del credo religioso e della personalità del defunto, utilizzando un tono diverso a seconda che l’estinto fosse: Ateo, praticante, credente oppure di altro credo religioso.

  • Preghiere per i defunti

    Preghiere per defuntiNell'istante della perdita della persona a noi cara, è essenziale far sentire la nostra vicinanza alla famiglia, rivolgendo preghiere e pensieri in onore del defunto. La preghiera, come momento di ricordo del defunto, può essere di grande liberazione ed aiuto per superare il dolore legato alla perdita della persona amata.La perdita di una persona cara è un evento che sconcerta totalmente la nostra vita, in cui è naturale provare stati emotivi legati alla vulnerabilità e allo sconforto.Di seguito una raccolta di preghiere e pensieri per ricordare i nostri cari defunti: Se mi ami non piangere Sono morti, ma vivono L'eterno riposo In te riposo Resta con noi Ti supplichiamo Io non so né il giorno, né l'ora, né il modo Non lasciarci Abbi pietà Coloro che hai nutrito Concedi il riposo Poiché sei loro madre Completa la tua opera Cristo che hai tanto sofferto Noi li abbiamo amatiApri loro la porta Noi li rivedremo Essi sono nella pace L'incontro con te Gesù Ricevi o Signore Il cielo non è così lontano La morte non può Far crescere la nostra speranza

Back to top