Addio a Ermanno Olmi, grande maestro di cinema

Addio a Ermanno Olmi, grande maestro di cinema

Si è spento ad Asiago il regista Ermanno Olmi.Classe 1931, aveva 86 anni ed era malato da tempo.
Bergamasco di origine ma altopianese di adozione, è stato un grande regista e sceneggiatore. Nato in una famiglia contadina, trascorse l'infanzia tra il mondo operaio milanese, dove si era trasferita la famiglia, e quello contadino.
Da giovanissimo iniziò a studiare arte drammatica e per mantenersi gli studio trovò lavoro alla Edison dove organizzava attività ricreative dei dipendenti e comincia a realizzare dei documentari relativi alle produzioni industriali.
Tra il 1953 e il 1961 realizzò decine di documentari, tra i quali La diga sul ghiacciaio, Tre fili fino a Milano (1958) e Un metro è lungo cinque. Poi, nel 1959 il grande debutto al cinema con il lungometraggio Il tempo si è fermato, storia imperniata sull'amicizia fra uno studente e il guardiano di una diga e ambientato nell'isolamento e nella solitudine dell'alta montagna. Due anni girò Il posto, pellicola che ottenne ottime recensioni e vinse il premio della critica alla Mostra del cinema di Venezia del 1961. Poi fu la colta de I fidanzati, nel 1963, e in seguito E venne un uomo (1965), biografia di papa Giovanni XXIII. Nel 1977 Olmi diede alla luce quello che molti considerano il suo capolavoro assoluto, L'albero degli zoccoli (1978), vincitore della Palma d'oro al Festival di Cannes e del Premio César per il miglior film straniero.
Dopo una lunga pausa in seguito a una grave malattia, nel 1987 tornò a dirigere una pellicola con il claustrofobico Lunga vita alla signora!, premiato al Festival di Venezia con il Leone d'Argento. Un anno dopo si aggiudicò, invece, il Leone d'Oro grazie a La leggenda del santo bevitore.
Nel 1993 tornò con Il segreto del bosco vecchio e nel 2001 diresse Il mestiere delle armi, film che si aggiudicò 9 David di Donatello 2002. Un anno più tardi stupì tutti approdando in Cina per raccontare le epiche vicende piratesche in Cantando dietro i paraventi, anch'esso acclamato dalla critica.


Con Ermanno Olmi se ne va un maestro del cinema e un grande punto di riferimento per la cultura nostrana, capace come pochi di raccontarci le radici del nostro paese.

Condividi su: / /

Lascia il tuo commento

* Dichiaro di aver preso visione dell'informativa ai sensi del Decreto Legislativo 196/2003 e del Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 Aprile 2016 (GDPR).
Autorizzo altresì Pagine Sì! e ed i suoi partner al trattamento dei miei dati personali per attività promozionali, pubblicitarie e di marketing dei propri prodotti e servizi

Saluti Recenti
Beppe Marinetti
Amen......
Beppe Marinetti
Amen......
Serafino Fuscagni
Ciao nino.......
Selene Biosa
R.i.p......
Serafino Fuscagni
R.i.p. ......
Santo del giorno

Il Santo di oggi è San Lorenzo da Brindisi. Fai gli auguri a tutti i "Daniele" e ai "Danilo" che conosci.