E' tornato alla casa del Padre, dove l'hanno riabbracciato i suoi genitori, i fratelli e i tanti che l'amavano Nino Manca Lo piangono, pur nella consolazione di aver condiviso tanta strada insieme, la moglie Bice, le cognate, i cognati, i cari nipoti e gli amati pronipoti. Un ringraziamento speciale ai medici e al personale tutto del SS. Trinità, alla Dottoressa Ferreli, al Dottor Murgia e personale tutto della RSA di Flumini per le cure profuse con grande umanità. Eventuali opere di bene sarebbero gradite a Nino a fronte di altre manifestazioni materiali di cordoglio. La cerimonia religiosa avrà luogo venerdì 30 c.m. alle ore 10.30 presso la chiesa di San Paolo in piazza Giovanni XXIII. Ag. Sorrentino 070/658682 Bacaredda 48, Is Mirrionis 103

I saluti a Nino

Bice Farris 1 settimana fa

Ho pregato Dio Padre con le parole della liturgia di alcune domeniche fa: "Signore ricordati della Tua misericordia" Io speravo nella misericordia per me più grande, ma sappiamo che tanti sono i modi in cui essa si manifesta. Il dolore di questi mesi, la crudele distanza di queste settimane, la straziante assenza di commiato, hanno però regalato doni insperati. Io e Nino ci siamo accompagnati per mano nel separarci, senza pietose bugie ma nella verità. Ciò ha vieppiu' rafforzato il nostro sentirci uniti, e in una dimensione di fede. Nino ha detto: " Sarà quel che è scritto ", come dire " non la mia volontà, ma la Tua". Ringrazio il Signore per questo, e la Madonna che l'ha stretto a sé nel lasciare questa vita per l'altra. Bice

Riccardo Farris 2 settimane fa

Ciao diddo, Non sono molto bravo a scrivere lettere e a fare la persona ‘seria’ preferisco sempre un po’ buttarla in battuta e cercare di prendere tutto alla leggera fin quanto possibile.la situazione attuale non è così leggera purtroppo ma veramente surreale...certe cose non si riesce mai a dirle...io credo e spero che potremmo nuovamente vederci,abbracciarci forte e farci due risate...ma voglio comunque scriverti due righe per dirti quello che sai e che sappiamo già ma che fa piacere anche leggere scritto...ossia il bene che ti voglio e che ci vogliamo...non me ne vogliano gli altri zii ma con te ho sempre avuto un rapporto speciale tu non sei zio tu sei diddo, il mio diddo...quello che mi ha insegnato ad accendere il fuoco...tu proprietario del camino io del fuoco...tu dotato di baffi multicolore che mi divertivo a cercare nelle serate passate al bungalow...tu che mi intrattenevi con le tue invenzioni i tuoi antifurti del deserto e tutte le varie tipologie di invenzioni del deserto...tu che insieme alla ziastra mi portavi a fare viaggi bellissimi...in particolare quello a Venezia, indimenticabile, con tutti i suoi episodi ed aneddoti dal tucano in vetro di murano al panino mangiato in piazza dietro l edicola al primo assaggio di carbonara in quel di Padova...e poi quello in egitto con tutte le risate annesse e connesse che ci siamo fatti traendo spunto dai personaggi incredibili come ermete etc etc Tutto questo sempre con il tuo stile british...impeccabile con un senso dell’umorismo raffinato ed elegante e spassosissimo... Tu che insieme alla ziastra sei una delle figure più importanti della mia infanzia, giovinezza ed età adulta....a te non posso che volere un infinito bene e ti chiedo di trovare un altro dei tuoi trucchi del deserto e sistemare questa ingarbugliata matassa... Ti aspetto fuori!un bacione (Mandata al diddo in ospedale il 7 settembre)

Massimiliano Farris 2 settimane fa

“Sii autorevole, ma non autoritario”. Così mi hai detto, vari anni fa, quando inizia a insegnare all’Università in Cile. Una frase semplice e coincisa, come ti piaceva, come ti piaceva essere. Ma poi, almeno per me, spesso difficile da mettere in pratica. E ti voglio ricordare in particolare per la tua, di autorevolezza, bene prezioso e estremamente raro di questi tempi. Espressa a scuola, nel “tuo” Industriale - “vieni all’Industriale che ti raddrizzo io” - e che ho potuto constatare, sebbene non ti abbia visto all’opera, negli incontri per strada con gli alunni. A volte mi sembrava di andare in giro con Rombo di Tuono per la venerazione che alcuni mostravano. Ma l’autorevolezza tua va ben oltre il laboratorio di chimica e le aule. È quel filo che ti ha permesso di tessere relazioni umane solide e resistenti agli anni. Autorevolezza è sapere... e saperlo trasmettere. Tu sapevi, di molte cose, e sei un riferimento per me. Era una necessità ritagliarmi uno spazio con te per chiacchierare e ridere di sciollorius così come per sapere la tua opinione sulle scelte che col tempo ho fatto. E sapevi tessere con maestria questi momenti. Che fosse una fregola, un bicchiere di porto in una notte d’estate, un caffè a Lisbona, un concerto di Capossela o una piketada a pitz’e monti. Sempre con dolcezza, con ironia, con autorevolezza. Una trama tenue, ma indistruttibile.

Valeria Farris 2 settimane fa

La morte è la curva della strada, morire è solo non essere visto. Se ascolto, sento i tuoi passi esistere come io esisto. La terra è fatta di cielo. Non ha bisogno la menzogna. Mai nessuno s'è smarrito. Tutto è verità e passaggio. Fernando Pessoa

Valeria Farris 2 settimane fa

Dolcissimo cognato, sei andato via in silenzio, triste non poterti abbracciare, hai lasciato un grande senso di solitudine dentro e fuori di noi. Quante stagioni vissute insieme, quanti ricordi ci hanno legato, ora resta l'impotenza per non essere riusciti a trattenerti ed un profondo ed incolmabile vuoto. Lo so, per te ero come una sorella e tu per me come un fratello tenero, ironico, sornione dietro il tuo baffo spiovente. Ora sei là dove non c'è dolore nella casa del Padre, accolto da chi ti ha amato e non c'è più. Che la tua anima possa per sempre riposare serena, tra le braccia della Madonna. Ciao Nino

Cristina Manca 3 settimane fa

Coloro che amiamo e che abbiamo perduto non sono più dove erano ma sono ovunque noi siamo

Fabrizio Bonu 3 settimane fa

Ciao Antonino

Maria Carla 3 settimane fa

La morte non è niente: sono solamente passato dall'altra parte. Siamo sempre gli stessi di prima, quello che eravamo l'uno per l'altra lo siamo ancora. Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato. Continua a ridere di quelle stesse cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme. Pronuncia il mio nome senza traccia d'ombra o di tristezza, rimanga per te familiare come lo era prima. La nostra vita conserverà il senso che ha sempre avuto; sarà la stessa di prima perché c'è una continuità che non si spezza. Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri solo perché sono fuori dalla tua vista? Non sono lontano, sono solo dall'altra parte. Rassicurati, va tutto bene. Asciuga le lacrime e non piangere se mi ami. Il tuo sorriso è la mia pace. Possa esserti di consolazione cara zietta Caro zietto... Sei parte del mio cuore.

Anna Falorni 3 settimane fa

Mi piace soffermarmi su di un pensiero di Ennio Morricone " forse saremo musica ... mi piacerebbe che ci trasformassimo tutti in musica " ... sì una sinfonia sublime che si accorda nella grande orchestra della Vita , la quale mette in scena tutti i suoi copioni le sue trame i suoi ruoli ... e le sue armonie ... che si uniscono in un potente concerto che è un altissimo inno alla Vita e che ha come direttrice d'orchestra la Natura ... e dove la morte è un humus , una linfa vitale per la continuità della vita e tutto fa parte di un'unica orchestra che suona un'eterna sinfonia . Cara Bice sono sicura che sentirai ed avrai sempre nel cuore la musica che ha rappresentato l'essenza di Nino che con il suo amore la sua bontà la sua umanità ha tracciato nella sua vita ed in particolare nella sua vita con te lasciandoti in eredità questo meraviglioso spartito e quando vorrai ascoltarla basterà aprire e guardare dentro lo scrigno del tuo cuore ed ascoltandola Nino sarà sempre vivo e presente con te e vicino a te.

Teresa Ferrer 3 settimane fa

No te acerques a mi tumba sollozando,no estoy ahí... Estoy en el viento que te acaricia, en las plantas que riegas cada día, en las estrellas que brillan de noche sobre tu hogar, en la sonrisa de tus hijos, en los pajarillos que cantan en tu ventana. Por eso, no te acerques a mi tumba sollozando...no estoy ahí... Estoy en tu recuerdo y en tu corazón. Da Eulalia, da Barcelona, amica di un'amica

Simone Camba 3 settimane fa

Ciao zio Nino, la sensazione di vuoto e dispiacere che provo nel non poterti più vedere ne abbracciare è inenarrabile...ma guardandomi allo specchio, ringrazio la genetica e il Signore per averci reso cosi simili, baffo imponente a parte. Un pezzo di te sarà sempre nel mio cuore, e un altro nei miei lineamenti. Tutto il mio affetto non può che andare a zia Bice, tua compagna di vita e di sofferenza. Un forte abbraccio a distanza a entrambi

Michele Camba 3 settimane fa

Non ci sono parole potenti abbastanza da riempire l'incolmabile vuoto che portiamo nel cuore; niente sembra essere di conforto per l'animo in questi momenti. Ma è giusto così: questi sono i segni di una vita piena, vissuta e consacrata all'amore per le persone che assieme a te hanno camminato su questa terra E per quanto inconsolabile sia la nostra disperazione, sappiamo che tu da lassù non smetterai mai di amarci e di ricordarci nelle tue preghiere Ciao zio Nino, ti ricorderò per sempre con immenso e tenerissimo affetto

Stefano Farris 3 settimane fa

Carissimo Nino, compagno di scuola corso B chimici, amico sincero, cognato affettuoso, com'era nel tuo stile te ne sei andato "passu passu " in punta di piedi con la proverbiale discrezione che ti contraddistingueva, in una giornata d'autunno immersa nel sole al seguito di stormi d'uccelli migratori che ti accompagnavano alla casa del Padre. In oltre cinquant'anni di cammino insieme abbiamo attraversato mari, monti e deserti della vita.Coltivato forti passioni impegnati anima e corpo a rendere migliore questo mondo, non disdegnando però le nottate a "cazzeggaiare" ,scherzare,ridere ascoltando le tue barzellette di cui eri un vero maestro nel raccontarle. Gli scettici e i rassegnati diranno che è stato tutto inutile, io da contadino fiducioso e paziente penso che i semi gettati nella terra prima o poi daranno i loro frutti. È già li intravedo attraverso le testimonianze commoventi di amicizia e di amore che soprattutto ultimamente si sono manifestate a dismisura, perché in fondo l'essenza della vita sono innanzitutto le relazioni umane " Amare se stessi e amare gli altri" oltre il tempo è lo spazio. Per l'eternità. Ciao Nino

Renato Pozzi 3 settimane fa

Ciao Nino, amico e compagno di studi indimenticabile. La tua sensibilità e la tua ironia, che sapevi usare in modo impareggiabile, mi hanno accompagnato negli anni più importanti della formazione e sono incancellabili nei miei ricordi. Sono ormai passati cinquanta anni da quando ho lasciato Cagliari, lasciandovi il cuore, e anche se non ci siamo più potuti rivedere sei sempre rimasto e resterai per sempre nella mia mente così come eri, a vent’ anni. Un forte abbraccio a Bice, a cui dico che Nino le starà sempre vicino anche se in un’ altra forma, e un forte abbraccio anche a Stefano e Valeria, Renato

Uccia Salis 3 settimane fa

Nino carissimo, più che un cognato sei stato per me un fratello. Ti ho conosciuto bambino di otto anni con i calzoni corti. Ti ho sempre voluto un gran bene e ancor di più dopo la morte di Nuccio, quando la tua disponibilità, il tuo aiuto, il tuo sostegno e la tua pazienza mi hanno salvato e confortato in tanti momenti. Sento già la tua mancanza e i miei occhi sono spesso pieni di lacrime. Ho impresso nella mia mente il tuo viso e il tuo sorriso dell'ultima videochiamata, appena tre giorni fa. Ancora non posso credere che ci hai lasciato. Le parole non possono esprimere il mio grande dolore. Io pregherò sempre per te, e tu pregherai per me da lassù. Un forte abbraccio e una carezza alla carissima Bice, che il signore ti consoli e ti conforti in questo momento così triste.

EMILIO Bargone 3 settimane fa

Il saperci vicini a te nel dolore possa portarti almeno un po' di coraggio e consolazione nell' affrontare questo momento difficile. Nino per noi sarà sempre un carissimo ricordo un abbraccio da noi tutti

Marina Dongu 3 settimane fa

Da circa 50 anni conosco, tramite Valeria, la famiglia Farris e ho avuto quindi modo di apprezzare Nino come una persona arguta, pacata, dolce, semplicemente un signore. Ora credo che possa vegliare sui suoi cari e in particolare sulla sua amata moglie. Cara Bice, si può essere vicini anche se non fisicamente. Ti auguro che questo avvenga e ti abbraccio con tanto affetto.

Cristina, Susanna E Michela Bargone 3 settimane fa

Ciao Nino, ti abbiamo conosciuto poco ma quel poco è bastato per farci capire la bella persona che eri e che sarai sempre per tutti noi. Cara Bice e cari tutti vi siamo vicine nel dolore e possa esservi di conforto sapere che una persona speciale come Nino non sarà mai dimenticata! Un grande abbraccio.

Stefania Bandinelli 3 settimane fa

Carissima Bice, non so se ci sono parole che, in questo momento, possono consolarti; so però che il tempo saprà alleviare il tuo dolore sostituendo all'immensa tristezza il dolce ricordo dei tanti meravigliosi momenti trascorsi insieme, nella consapevolezza che, seppure in un modo diverso rispetto a quanto è accaduto finora, Nino continuerà a tenerti per mano e camminare al tuo fianco. Ti abbracciamo forte Stefania e Roberto

Giuliana Del Bono 3 settimane fa

Ciao Nino come è difficile salutarti questa volta! L’abbiamo fatto tante volte ma c’era sempre la vertenza che ci saremmo rivisti. Questa volta è non è così. Di te caro amico porterò nel cuore la tua generosità, la tua calma(qualche volta apparente), la tua capacità di ascolto, la tua delicatezza la tua sottile ironia e tanto tanto altro. Ci siamo conosciuti ragazzi, quando ancora non eri fidanzato con Bice e in tutti questi anni tu sei entrato piano piano con la delicatezza che ti ha sempre contraddistinto nella mia vita è insieme a Bice siete diventati parte della mia famiglia. Sai si crede sempre si avere tanto tempo davanti per poter dire quello che se pensa alle persone care Poi ci si accorge che il tempo è scaduto Una cosa voglio dirti Nino: ti voglio bene

Tito Aresu 3 settimane fa

Beati i miti perché erediteranno la terra...beati gli operatori di pace perché saranno chiamati figli di Dio! L’idea che mi ha accompagnato negli anni in cui ho potuto vedere Nino è stata quella di un uomo di pace e per questo credo abbia vissuto con le difficoltà che ciascuno incontra di fronte ad una tematica impegnativa! A questo credo si accompagnasse una mitezza che lo ha portato in terra a vivere con serenità godendo, come dicono le beatitudini, dell’eredità che Dio può garantire ad ogni suo figlio giusto: il rispetto degli altri e l’amore di chi gli è stato vicino. Pax Tito

Viviana Ferri 3 settimane fa

“Io sono la Resurrezione e la Vita; chiunque crede in me, anche se muore, vivra’. E chiunque vive e crede in me, non morira’ in eterno “ ( Gv11,25-26) . Questo Carissima Bice deve essere la tua consolazione , ti abbraccio forte Viviana anche a nome di Nanni

ANNA GENOESI 3 settimane fa

MI PIACE PENSARE CHE NINO E GIANBATTISTA SI SIANO RITROVATI, IN QUALCHE PARTE DELL'UNIVERSO E HANNO RIPRESO LE LORO CONVERSAZIONI, CARATTERIZZATE SEMPRE DA GRANDE RISPETTO E SOTTILE IRONIA. SARANNO SEMPRE NEL MIO CUORE... ANNA GENOESI.

Zaira Gambula 3 settimane fa

Cara Bice per noi siete stati più parenti che vicini di casa, vicini nelle gioie e nei momenti più difficili ed anche oggi speriamo senta il nostro affetto. Ricorderemo sempre con un dolce sorriso Antonino. Zaira, Piero, Claudio e Francesca

Albina Loche 3 settimane fa

Al di là del dolore in se, abbiamo ancora un breve respiro, una luce con cui mantenere viva la persona amata: i nostri ricordi. Isabel Allende Le persone muoiono solo quando vengono dimenticate, i ricordi i vissuti resteranno per sempre nei nostri cuori....e tu cara Bice ne hai tanti con il tuo Nino. Ti mando un caro abbraccio Albina

Lilli Stefanutti 3 settimane fa

Cara Bice,sono veramente dispiaciuta per tutta la sofferenza che avete affrontato. Ora la pace accompagnerà Nino nel suo viaggio. Accetta la volontà del Signore e tieni nel tuo cuore tutta la bellezza del tuo compagno di vita. Invio un abbraccio forte a te e una dolce carezza a Nino.

Stefania Viti 3 settimane fa

Occhi buoni, sorriso mai forzato e mani accudenti questo è il mio ricordo di te.... Ciao caro Nino!

Mauro Pino 3 settimane fa

Quando arriverai all'ultimo viaggio cosa metterai nel tuo bagaglio? Metterò tutto l'amore che ho ricevuto Metterò tutto l'amore che ho dato e quello che ho ricevuto, metterò il poco di bene che ho fatto e il tanto che avrei voluto fare, metterò la mia vita con le sue gioie e i suoi dolori. Non ho altro da portare, dove andrò tutto il resto non serve. A chi mi chiederà: cosa hai fatto? Risponderò: Ho amato, gioito e pianto, ho dato e ricevuto felicità, ho vissuto. Quando arriverai all'ultimo viaggio cosa metterai nel tuo bagaglio? Metterò tutto l'amore che ho dato e quello che ho ricevuto, metterò il poco di bene che ho fatto e il tanto che avrei voluto fare, metterò la mia vita con le sue gioie e i suoi dolori. Non ho altro da portare, dove andrò tutto il resto non serve. A chi mi chiederà: cosa hai fatto? Risponderò: Ho amato, gioito e pianto ho dato e ricevuto felicità, ho vissuto.

Teresa Ferrer 3 settimane fa

Carissimo Nino, ripeto qui le stesse parole che ti ho scritto pochi giorni fa. Dal mio arrivo a Cagliari tu sei stato il mio primo amico, e da allora, quasi 50 anni dopo rimani in assoluto il più caro. Ciao Nino

Francesca Puzzoni 3 settimane fa

Ciao Nino, nel mio cuore e nei miei pensieri sarai sempre un volto sorridente, allegro e tranquillo ed un bellissimo ricordo per me. Ti saluto con affetto, buon viaggio!Un fortissimo abbraccio a Bice, Con tanto affetto Francesca

Pier Paolo Mastino 3 settimane fa

L’ora della partenza è arrivata, e noi andiamo in direzioni diverse, io verso la morte e tu verso la vita. Quale di questi due sia meglio solo Dio lo sa. (Socrate) Ciao Bice un abbraccio forte Riposa in pace Nino

Adriana Demuro 3 settimane fa

La camicia a quadrettini celesti era la tua preferita, la stessa che ti avevamo stirato su consiglio di Bice, badando bene a non fare le pieghette... Oggi è così stridente il contrasto, fra il senso necessario e caduco delle cose della vita, e questa consapevolezza della tua assenza e del per sempre... E' così vivo il tuo sguardo, Nino, così presente l'arguzia del tuo pensiero. E' così acuto il dolore per l'assenza. Ovunque tu sia, che sia nella pace... Adriana.

Cristina Viti 3 settimane fa

Caro, carissimo Nino Sei stato come uno zio per me e per Stefi. Un calmo, tranquillo, accogliente zio. Non riesco ad esprimere a parole la tristezza che c'è nel mio cuore. E la rabbia che attraversa ogni muscolo e ogni nervo, lasciandoli impotenti e sconfitti. Ti ho voluto, e ti vorrò sempre, un grande bene. A presto

Nanni Stefanutti 3 settimane fa

Mio caro amico da sempre ti saluto per l'ultima volta con un abbraccio dal quale è difficile staccarmi. Mi rimarrà per sempre la tua memoria con il rimpianto delle ultime parole non dette e cose non fatte. Ciao Nino.

Marcello Ballicu 3 settimane fa

"Sto qua" Sto, qua, , Che c’è? Non mi vedi? Già, non puoi vedermi, ma sto qua, sono in mezzo ai libri, tra le carte antiche, dentro ai cassetti del comò. Mi trovi quando il sole entra di sguincio, s’intrufola di taglio e fa brillare queste cornici dorate d’argento grandi e piccoline di legno pregiato acero noce palissandro mogano sembrano finestrini e finestrelle aperte sul mondo… Mi trovi quando il sole si fa rosso prima che tramonti dipingendo d’oro i rami degli alberi e s’infila tra le foglie per farsi guardare. Altrimenti mi potrai trovare quando è notte in cucina, per cercare qualcosa da mangiare un pezzetto di formaggio, un’insalata, quel poco che ti sostiene lo stomaco e poi te ne vai a letto. Prima della luce dell’alba poi mi trovi alla scrivania, con la penna tra le dita e gli occhi al cielo, pensando a ciò che ti ho raccontato e non ho scritto e chissà se non sia stato un bene che questi pensieri si siano persi, distratti, e stanchi di essere pensati, che volteggiano nell’aria insieme a me. E se guardi lassù può succedere che se ci sono le nuvole mi trovi. Il vento straccia le nuvole e, così, come viene viene, puoi trovare certi occhi che ti guardano. Sotto una fronte larga larga e lunga e due solchi lungo il viso… sì, li puoi trovare.E.de.Filippo Ciao Nino

Francesca Maccioni 3 settimane fa

Cara Bice, é con immenso dolore che apprendiamo della scomparsa del signor Manca, che abbiamo conosciuto e apprezzato come uomo buono e di pace e che ricorderemo con affetto, un caloroso e forte abbraccio a lei e porgiamo le nostre condoglianze alla famiglia tutta Andrea e Francesca di via Torricelli

Giulia Manca 3 settimane fa

Ci mancherai tanto caro zio, grazie di tutto l'affetto che ci hai sempre dato.

Concetta Laddomada 3 settimane fa

Anche la morte sarà un emigrare di forma in forma nel grande corpo dell'universo. Corpo, spirito che si condensa all'infinito: nostro corpo cattedrale dell'Amore, e i sensi divine tastiere... David Maria Turoldo Cara Bice, ti sono vicina! Un grande abbraccio! Concetta

Susanna Demuro 3 settimane fa

Signore, aiutami a capire che non devo continuare a piangere coloro che vivono presso di te. Essi hanno già ciò a cui aspiro, vedono e toccano ciò che per me è pura speranza. Sono immersi in quell'Amore nel quale desidero perdermi. Sono vivi nella bellezza che non svanisce più, immersi nella gioia che nessun male offusca. Fa', Signore, che i miei cari mi conducano a te; mi mandino scintille e lucciole per guidarmi verso il regno di luce.

Valeria Farris 3 settimane fa

Come una sorella ti ho voluto bene e come una sorella piango il tuo andare via. Che la Madonna ti accolga fra le sue braccia

Marinella Spano 3 settimane fa

Cara bice ti sono vicina con tutto il mio affetto.Ti abbraccio

Lascia un saluto

Questo sito è protetto da reCAPTCHA di Google Privacy Policy e Termini di servizio.
Una volta inviato, bisognerà attendere qualche minuto prima che il saluto diventi visibile.
Back to top