• Elisabetta Pallotto
    Macerata - 19/09/2017

    Elisabetta Pallotto

    Non ce l'ha fatta Elisabetta Pallotto, sconfitta da una terribile malattia, che l'ha strappata all'effetto dei suoi cari a soli 51 anni.

    A Macerata, la sua famiglia le è stata vicino fino alla fine, accompagnandola in questo suo ultimo e triste viaggio. In tribunale, dove lavorava come stenotipista, la notizia è stata appresa con profonda commozione. Elisabetta da una donna solare, che amava la vita.

    Il suo ricordo non abbandonerà mai chi ha avuto la fortuna di incrociare la sua strada.

  • Giuseppe Dario - Montecassiano
    Macerata - 13/09/2017

    Giuseppe Dario - Montecassiano

    Non ce l'ha fatta Giuseppe Dario, sconfitto da un male incurabile a soli 67 anni.

    L'ingegnere di Montecassiano era da qualche giorno ricoverato in ospedale. Coordinatore volontario della Protezione Civile, uomo dalla grande generosità, Giuseppe ha avuto al suo fianco, fino all'ultimo, la moglie Marisa ed i figli Michele e Matteo.

    La comunità si stringe a loro in questo difficile momento.

  • Vincenzo Tomassini - San Severino
    Macerata - 09/09/2017

    Vincenzo Tomassini - San Severino

    San Severino piange Vincenzo Tomassini, ex impiegato di banca e pittore molto noto.

    Si è spento all'età di 99 anni, dopo una vita ricca di soddisfazioni.
    Co-fondatore dell'associazione culturale "La Tavolozza", nel 2007 era stato insignito del titolo di "Artista dell'anno", consacrazione di un percorso artistico di gran livello.

    Se n'è andato serenamente, circondato dall'affetto dei suoi cari, che lo porteranno per sempre nel cuore.

  • Gabriella Giacoponi
    Macerata - 02/09/2017

    Gabriella Giacoponi

    Gabriella Giacoponi se n'è andata a soli 56 anni, colpita da un malore che non le ha lasciato scampo.

    A Macerata tutti ne conoscevano le doti sportive, conquistate con la maglia del Macerata Softball del 1975.
    La notizia si è immediatamente diffusa e la comunità si è stretta intorno alla famiglia della donna, distrutta dal dolore.

    A loro vanno le più sentite condoglianze.

  • Marilena Romanini
    Macerata - 23/08/2017

    Marilena Romanini

    E' Marilena Romanini la seconda vittima del sisma che ha colpito Ischia.

    Marilena aveva 65 anni, era di origine bresciana ma residente a Monte San Giusto, nel maceratese. Aveva svolto la professione di infermiera e tutti in paese ne conoscevano le grandi doti professionali.

    Il sorriso sulle labbra era il suo biglietto da visita ed oggi è un bellissimo e prezioso ricordo, da custodire gelosamente nel cuore.

  • Sara Salvucci - Petriolo
    Macerata - 08/03/2017

    Sara Salvucci - Petriolo

    La comunità di Petriolo si stringe nel lutto per la scomparsa di Sara Salvucci, giovane mamma di soli 35 anni venuta a mancare in seguito ad una grava malattia.

    Ha combattuto fino all'ultimo istante, con forza, coraggio e grande dignità, ma alla fine si è dovuta arrendere ad un male più forte di lei.

    Originaria di Piediripa, cresciuta a Macerata e residente a Petriolo, era sposata con Claudio, con cui conduceva un'azienda agricola locale. Era molto conosciuta perché, insieme al marito, aveva favorito il gemellaggio tra Petriolo e la città ungherese di Mezokovesd.

    La comunità si stringe attorno al dolore della famiglia, con un pensiero commosso al marito e alla figlia, con la certezza che il suo dolce ricordo vivrà in eterno nei cuori di chi le ha voluto bene.

  • Luca Stizza - Morrovalle
    Macerata - 09/02/2017

    Luca Stizza - Morrovalle

    È venuto a mancare dopo un lungo calvario Luca Stizza, strappato all'affetto dei suoi cari da un male che da 14 anni tentava di contrastare.

    Era un punto fermo della Polisportiva Morrovallese, nonché un grande esempio da seguire per molti.
    Il mondo dello sport marchigiano piange la dipartita di questo caro amico, che ha saputo dedicarsi al lavoro nonostante le avversità della vita.
    Ha ricoperto anche il ruolo di segretario del comitato provinciale FCI Macerata, dimostrando tutto il suo valore.

    Nel giorno del dolore e del suo ultimo saluto, saranno tutti riuniti per rendere omaggio a questo semplice uomo, che ha dimostrato una forza da gigante.

  • Emanuele Bonifazi - Pioraco
    Macerata - 26/01/2017

    Emanuele Bonifazi - Pioraco

    Era il volto dell'hotel Rigopiano, colui che ti accoglie quando arrivi infreddolito e con le valigie.

    Emanuele Bonifazi non ce l'ha fatta a salvarsi ed è rimasto sepolto sotto le macerie del disastro. Aveva 31 anni ed era originario di Pioraco.
    Da quattro anni era l’addetto alla reception e tutti lo descrivono come «un vulcano di simpatia». Amava stare a contatto con la gente è faceva il suo lavoro con passione e dedizione. La madre insegnante ed il padre volontario della Protezione civile si sono da subito aggrappati alla speranza di poterlo riabbracciare, ma purtroppo non è stato così.

    Emanuele non c'è più e a tutti non resta che il ricordo di quel bravo ragazzo a cui piaceva far sorridere.

  • Marco Tanda - Castelraimondo
    Macerata - 26/01/2017

    Marco Tanda - Castelraimondo

    Non ce l'ha fatta Marco Tanda, 25 enne di Castelraimondo.

    Era un pilota Ryanair, un ragazzo brillante e con la testa sulle spalle. Ha sempre preso ottimi voti e sognava un futuro che certamente avrebbe avuto. La tragedia di Rigopiano ha spazzato via la sua vita e con lui quella della fidanzata Jessica.
    Li hanno trovati insieme, nella sala TV, dove attendevano il via libera per rimettersi in viaggio. Il destino ha strappato Marco all'affetto dei suoi cari, lasciando nei loro cuori un vuoto incolmabile.
    Fino all'ultimo si è sperato, ma ora non resta che il silenzio.

    Marco era davvero una bella persona e come tale verrà sempre ricordato.

  • Barbara Pojaghi
    Macerata - 03/11/2016

    Barbara Pojaghi

    È scomparsa all'età di 67 anni Barbara Pojaghi, docente di psicologia sociale presso l'Università degli studi di Macerata.

    Un vuoto incolmabile quello che la donna lascia, non solo in ambito universitario, ma in tutta la comunità, che l'ha vista assessore alla cultura e per dieci anni alla guida del consiglio comunale.

    Energia, spirito positivo e tenacia, sono solo alcune delle doti che possono riferirsi a Barbara, punto di riferimento per la città intera.
    Il suo ricordo resterà indelebile nella mente dei suoi cari e di tutti quelli che le hanno voluto bene.

  • Romano Tordelli
    Macerata - 30/08/2016

    Romano Tordelli

    Il mondo dell’atletica marchigiana piange la scomparsa del tecnico Romano Tordelli.

    83enne di Recanati, Tordelli era stato, per molti anni, collaboratore a livello nazionale del settore tecnico federale per il mezzofondo e, dal 1989 al 1992, aveva rivestito anche la carica di consigliere nazionale FIDAL. Il suo merito più grande è quello di essere stato tra i fondatori dell’Atletica Recanati, e di aver allenato molti campioni azzurri, tra i quali i mezzofondisti Gianni Del Buono e Nicola Tubaldi, e i maratoneti Anelio Bocci e Daniele Caimmi.

    Una carriera densa e piena di successi quella di Tordelli, che il presidente del Comitato regionale, Giuseppe Scorzoso, e tutta l’atletica delle Marche ricordano con stima e profondo affetto.

  • Alessandro Neroni
    Macerata - 26/08/2016

    Alessandro Neroni

    Civitanova in lutto, anch'essa colpita dal sisma che ha sconvolto l'Italia.

    A perdere la vita è stato Alessandro, parrucchiere di 42 anni, ritrovato sotto i cumuli di macerie che ora sono tutto ciò che resta di una casa in cui stava trascorrendo qualche giorno in compagnia dell'inseparabile cagnolina Guendalina e dell'amico Juri.
    Mentre quest'ultimo è stato tratto in salvo e ricoverato in ospedale, a nulla sono valsi gli sforzi dei soccorritori per tirare fuori l'uomo.
    Era notte fonda quando il terremoto ha colpito, inesorabile.
    Prima il boato, poi la terra che trema, infine le urla.
    Il tutto consumato in più di cento secondi, bastati a spazzare via un intero paese.

    Spazzati via anche i sogni di Alessandro, molto conosciuto e stimato a Civitanova, pieno di sogni nel cassetto ancora da realizzare.
    E' difficile trovare una spiegazione a tutto ciò e l'unica cosa da fare ora resta quella di tenere vivo il ricordo, perchè non muore mai chi nel cuore vive.

Back to top