• Ricordando Antonia Dettori
    Nuoro - 31/03/2017

    Ricordando Antonia Dettori

    Un anno fa Nuoro piangeva la scomparsa di Antonia Dettori. Assistente sociale e fotografa per passione, Antonia è ricordata per i suoi meravigliosi scatti, nei quali era capace di ritrarre il grande amore che provava per la Sardegna e per la sua terra, la Barbagia. In ogni sua foto è racchiuso un pezzo di ciò che era, specchio del suo carattere buono e della sua anima profonda.

    Si dice di lei fosse una tipica barbaricina, un po' chiusa, ma che sapesse dare il proprio cuore ed essere una grande amica. Se l'è portata via un male incurabile contro il quale ha combattuto a lungo e ci stringiamo oggi, ad un anno dalla sua scomparsa, intorno al suo dolce ed indelebile ricordo. Ciao, Antonia.

  • Cosimo Dessena - Orosei
    Nuoro - 06/03/2017

    Cosimo Dessena - Orosei

    Non ce l'ha fatta Cosimo Dessena, l'operaio di 64 anni rimasto ferito venerdì scorso in seguito ad un incidente sul lavoro in una cava di marmo di Orosei.
    Ricoverato presso l'ospedale San Francesco di Nuoro, le sue condizioni erano apparse da subito gravi. Poi le preghiere, le speranze, fino al drammatico epilogo.
    Cosimo, per tutti “Mino”, era un onesto lavoratore, un abile elettricista e soprattutto una brava persona. L'intera comunità si Orosei si stringe attorno alla famiglia, con la certezza che il ricordo di Mino resterà vivo nei cuori di chi lo ha conosciuto.

  • Salvatore Pretta - Meana Sardo
    Nuoro - 21/02/2017

    Salvatore Pretta - Meana Sardo

    Meana Sardo e tutto il nuorese sono in lutto per la scomparsa di Salvatore Pretta.

    Conosciuto da tutti col soprannome di Ciaba, Salvatore era un volto noto in paese ed era stimato e voluto bene da tutti. Di lui si dice fosse un uomo sereno e sempre allegro, piaceva alla gente per quel suo carattere tranquillo e solare che immancabilmente lo rendeva simpatico agli occhi di tutti.

    Creativo e sempre molto attivo nella società, Salvatore amava il suo gruppo sportivo Meana Sardo di cui era vice presidente e, più in generale, stravedeva per il calcio a cui si dedicava con tanta passione. Preta era sempre presente nella vita del suo paese, non mancava mai alle feste, alle sagre e nemmeno alle riunioni culturali e politiche: il suo atteggiamento positivo lo aveva reso ben presto un vero e proprio beniamino per la comunità.

    Salvatore ha perso pochi giorni fa una lunga battaglia con un male incurabile, contro il quale ha combattuto con grande forza e coraggio fino all'ultimo. A piangere la sua scomparsa non vi è soltanto Meana Sardo, ma anche tantissimi amici provenienti da tutta la Sardegna, dirigenti sportivi, esponenti politici e, soprattutto, il fratello Maurizio, attorno al quale ci stringiamo con grande cordoglio.

  • Giuseppe Manca - Sorgono
    Nuoro - 09/02/2017

    Giuseppe Manca - Sorgono

    Giuseppe Manca aveva 63 anni e faceva il gioielliere a Sorgono. L'uomo ha perso la vita durante una rapina avvenuta in casa sua, appena sopra la nota gioielleria "Cose belle" di cui era proprietario.

    La comunità è sotto shock, perchè Giuseppe era una persona perbene e tutti gli volevano bene. Sempre gentile e disponibile, i compaesani non possono che avere per lui parole positive, sia come uomo che come professionista ed imprenditore. La sua attività era rinomata per l'ottima qualità dei prodotti e l'affidabilità della gestione. Una morte che sconvolge e lascia senza parole, perchè ora c'è spazio solo per il dolore.

    Tanta gente vorrà accompagnare Giuseppe nel suo triste viaggio, come ultimo atto di stima ed affetto per chi ha avuto la sfortuna di incontrare un terribile destino.

  • Un anno senza Fabrizio Selenu
    Nuoro - 09/12/2016

    Un anno senza Fabrizio Selenu

    Lo scorso anno Tortolì e l'Ogliastra si strinsero nel lutto per la tragica scomparsa di Fabrizio Selenu.

    Selenu, ex candidato a sindaco di Tortolì e consigliere comunale, era ricoverato a Cagliari dove si trovava in coma a seguito di un brutto incidente avvenuto sulla strada di San Vito qualche giorno prima. Quarantaquattro anni, Selenu era conosciutissimo in città ed era un uomo stimato e ben voluto da tutti, era leader dell'opposizione nel consiglio comunale e il presidente della cooperativa dei pescatori di Arbatax.

    Fabrizio Selenu è spirato a Cagliari in un giorno di festa, l'8 dicembre, e la notizia della sua scomparsa ha lasciato molto dolore nella sua famiglia e negli ogliastrini che, per dieci giorni, avevano pregato affinché Fabrizio lottasse e si riprendesse quanto prima. Ad un anno di distanza ci stringiamo forte attorno al suo ricordo e alla sua famiglia. Ciao, Fabrizio.

  • Un anno senza Celestino Dezzola
    Nuoro - 09/12/2016

    Un anno senza Celestino Dezzola

    Un anno fa ci lasciava Celestino Dezzola, ispettore forestale di Nuoro molto conosciuto in città.

    Classe 1968, Celestino aveva appena 44 anni ed esercitava la professione di operatore forestale presso la stazione di Dorgali. Uomo buono e profondamente stimato, era conosciuto e voluto bene da tante persone in tutta la zona. Celestino è spirato al Brotzu nel giorno dell'Immacolata, a seguito di un brutto incidente a bordo della sua autovettura, avvenuto lungo la strada che collega Oliena a Dorgali. Lasciava la moglie e un figlio di 17 anni, e la notizia della sua scomparsa è stata un vero shock per tanti abitanti del nuorese, per i colleghi e gli amici tutti.

    Ad un anno di distanza ci stringiamo con affetto intorno alla sua famiglia. Ciao, Celestino.

  • Un anno senza Francesco Sacchi
    Nuoro - 07/12/2016

    Un anno senza Francesco Sacchi

    Lo scorso anno la comunità di Nuoro era in lutto per la triste scomparsa Francesco Sacchi del suo anziano nonnino, l'ultimo e più longevo componente della sua nota famiglia.

    Sacchi, 102 anni, era il rappresentante vivente di un enorme pezzo della storia di Nuoro e dei suoi abitanti, la sua famiglia era nata e cresciuta nel nuorese e Francesco era divenuto il più longevo di tutti. I suoi fratelli, Antonio e Zenobio, erano noti in città in quanto proprietari di un hotel-ristorante posto in cima al monte Ortobene, struttura pluripremiata che negli anni ha portato grande beneficio economico e turistico in Barbagia.

    Francesco si è spento un anno fa, il 7 dicembre 2015, circondato dall'amore e dalle cure della sua famiglia, nonché dal caloroso affetto di tutta Nuoro che si è stretta attorno ai suoi famigliari, piangendo commossa per la perdita di un pezzo della propria storia e di un grande uomo. Ciao, Francesco.

  • Un anno senza Domenico Mannironi
    Nuoro - 05/11/2016

    Un anno senza Domenico Mannironi

    Nuoro ricorda la scomparsa di Domenico Mannironi, storico avvocato civilista molto conosciuto in città e venuto a mancare lo scorso anno.

    Nato a Nuoro, figlio del noto ministro e senatore Salvatore Mannironi, Domenico aveva fin da giovane intrapreso la carriera politica, diventando prima consigliere comunale e candidandosi in seguito alla Camera dei Deputati.

    Noto avvocato civilista del foro di Nuoro, era molto apprezzato dai cittadini anche per la grande passione che caratterizzava lo svolgimento del suo lavoro. Domenico è scomparso lo scorso novembre a Oristano all'età di 85 anni, presso una una struttura sanitaria nella quale da tempo era ricoverato. Con grande cordoglio ci uniamo nel suo ricordo e ci stringiamo forte attorno alla sua famiglia.

  • Antonella Mereu
    Nuoro - 17/10/2016

    Antonella Mereu

    Nuoro e Orgoloso in lutto. Improvvisa e dolorosa la scomparsa di Antonella Mereu, quarantaseienne segretaria provinciale della Fillea – Cgil.

    Una vita spesa in prima linea per difendere i diritti dei lavoratori, alla guida di un sindacato che ascolta i problemi e si impegna per fronteggiarli. Un avvenire di successi stroncato da una malattia fulminante che purtroppo non le ha lasciato scampo. Conosciuta e stimata dalla comunità sarda e non solo, perchè erano davvero in tanti a voler bene ad Antonella.

    In molti hanno voluto dare alla donna l'ultimo saluto, stringendosi attorno ai suoi cari nel ricordo della loro amata, che d'ora in poi li proteggerò dall'alto.

  • Ricordando Mario Masala
    Nuoro - 10/10/2016

    Ricordando Mario Masala

    Un anno fa la Sardegna intera salutava Mario Masala, grande poeta e volto degli ultimi cantadores sardi.

    “Masaleddu” si spegneva lo scorso ottobre a seguito di una lunga malattia nella sua amata Silanus. Ottant'anni e una vita intera dedicata alla letteratura e alla poesia, sua grande passione, un amore coltivato lentamente e fin da giovanissimo che gli ha permesso di divenire un vero e proprio cultore della poesia parlata e improvvisata. Mario girava le piazze di tutta la Sardegna portando ove poteva la sua arte, talvolta anche fuori dalla nostra isola e ovunque venisse chiamato.

    L'arte di Masaleddu, quella dei cantadores, è ormai in via d'estinzione a causa delle sue difficoltà metriche, ma vive ancora in tutte quelle sagre e feste isolane alla quale Mario partecipava con gioia quale massimo esponente. Mario non partecipava soltanto ad eventi locali ma prendeva parte anche a manifestazioni di livello nazionale, come “Time in Jazz” a Berchidda e “Cabudanne de sos poetas” a Seneghe.

    Con la sua scomparsa, Mario Masala lasciava un grande vuoto nel cuore dei sardi, e portava via con se un enorme pezzo della nostra cultura e della nostra storia.

  • Don Francesco Zanda
    Nuoro - 05/09/2016

    Don Francesco Zanda

    Desulo è in lutto per la scomparsa di don Francesco Zanda senior, storico sacerdote della cittadina, il quale, fino all’ultimo, si è dedicato alla parrocchia e al ministero cattolico.

    Don Zanda, malato da tempo, dopo una lunghissima attività, era tornato a Desulo, dove, da diversi anni, offriva il suo contributo alla parrocchia. La sua opera è rimasta nei cuori dei desulesi e della diocesi, che non dimenticheranno mai la dedizione e l’amore con cui il sacerdote si è dedicato alla parrocchia.

  • Don Peppino Uda
    Nuoro - 01/09/2016

    Don Peppino Uda

    Un anno fa Bortigali piangeva la scomparsa di Don Peppino Uda, uno dei sacerdoti più anziani della comunità.

    Don Peppino era nato nel 1923 a Bortigali e aveva 91 anni. Molto devoto fin dalla giovanissima età, Don Peppino compì gli studi che lo portarono al sacerdozio e nel 1952 fu consacrato sacerdote. Celebrò la sua prima messa proprio nel suo paese natale e divenne in seguito Vice Parroco a Macomer. Nel 1967 Don Peppino divenne parroco di Borore ed entrò nel cuore di tutta la comunità, i fedeli iniziarono subito a volergli bene e ad apprezzare moltissimo il suo apostolato: sia dal punto di vista spirituale che umano Don Peppino seppe dare una mano d'aiuto a tutti coloro ne avevano bisogno, senza mai tirarsi indietro.

    Divenuto anziano fece rientro a Bortigali, dove continuò a collaborare con la parrocchia e recitare la messa. La notizia della sua scomparsa, avvenuta un anno fa, ha colpito nel profondo il paese e tutta la diocesi di Alghero-Bosa.

Back to top