• Donatella Colombaro - Conselve
    Padova - 06/05/2017

    Donatella Colombaro - Conselve

    Conselve piage la scomparsa di Donatella Colombaro, medico di base conosciuto e benvoluto da tutti.

    Dottoressa dalle doti umane e professionali uniche, si è dovuta arrendere di fronte ad una lunga malattia.

    Oggi, nel giorno del dolore, la comunità si stringe attorno ai suoi cari, con la certezza che il ricordo di Donatella resterà intatto nei cuori di chi ha avuto il privilegio di conoscerla.

  • Gino Castiglioni - Montegrotto Terme
    Padova - 05/05/2017

    Gino Castiglioni - Montegrotto Terme

    La comunità di Montegrotto Terme dà il suo addio allo storico centralinista del comune Gino Castiglioni, scomparso improvvisamente mercoledi scorso a soli 40 anni.

    Gino era un uomo solare e sempre disponibile ad aiutare il prossimo. Una persona semplice e umile che però sapeva regalare grandissimi insegnamenti a tutti, e per questo era molto apprezzato. Una gioia di vivere fuori dal comune che riusciva ad infondere a tutti. Sul lavoro era professionale, corretto, ma era anche un amico leale e un uomo intelligente. Aveva sempre una parola buona per tutti e non mancava mai se qualcuno si trovava in difficoltà.

    La comunità lo saluta con affetto, e stringendosi attorno ai suoi cari promettere di conservare il suo affettuoso ricordo, custodendo i momenti felici passati con lui, il suo sorriso e la sua straordinaria semplicità.

    La cerimonia funebre sarà celebrata sabato 6 maggio alle ore 9.45 nella chiesa della Natività, in via Bronzetti a Padova.

  • Mario Sannevigo
    Padova - 02/05/2017

    Mario Sannevigo

    Padova piange Mario Sannevigo, avvocato 49 enne scomparso a causa di una terribile malattia.

    Mario era uno stimato civilista, oltre ad essere un'ex promessa del Basket. Aveva abbandonato la carriera agonistica per dedicarsi agli studi ed alla grande passione per il diritto che lo ha da sempre contraddistinto.
    I colleghi lo ricordano come una persona umile e disponibile, sempre pronto a fare due chiacchiere in compagnia.

    Lascia un grande vuoto nel cuore di chi lo ha conosciuto, ma sono tutti sicuri che il suo ricordo rimarrà vivo nel tempo.

  • Francesco Rinaldi
    Padova - 14/04/2017

    Francesco Rinaldi

    Se n'è andato improvvisamente Francesco Rinaldi, figura importante del centro Sportivo Plebiscito di Padova.

    È stato un malore a strappare o all'affetto di suoi cari, lasciando nelle loro vite un enorme vuoto.
    Francesco era davvero una brava persona ed un grande sportivo: dapprima giocatore di pallanuoto e poi allenatore delle giovanili.
    Era per tutti un punto di riferimento, un amico e collega a cui tutti volevano bene.

    Tuscia era il suo soprannome e oggi tutti lo ricordano con affetto, perché una persona così è impossibile da dimenticare.

  • Cristiana Boaretto - Reschigliano
    Padova - 08/04/2017

    Cristiana Boaretto - Reschigliano

    Oggi la comunità di Reschigliano si stringe nel dare l'ultimo saluto a Cristiana Boaretto, mamma di 44 anni stroncata da un male incurabile.

    Ha a lungo tentato di combattere, con tutte le sue forze, senza mai arrendersi e senza mai perdere il sorriso. Ha dimostrato di essere una donna dalla forza indescrivibile, tanto da diventare un esempio per chi come lei si trova ad affrontare questo dramma. Con lei fino alla fine la sua famiglia, oggi distrutta dal dolore.

    La comunità si stringe attorno al loro cordoglio, nella certezza che il ricordo di Cristiana resterà indelebile nel cuore di chi le ha voluto bene.

  •  Roberto Chimetto
    Padova - 05/04/2017

    Roberto Chimetto

    La comunità padova si stringe nell’addio a Roberto Chimetto, tecnico dell’Università di Padova scomparso a 63 anni in seguito ad un tragico incidente stradale durante un viaggio di lavoro nel Piemontese.

    Roberto era originario di Arlesega di Mestrino e lavorava come tecnico per il dipartimento di Agronomia dell’università di Padova. Un uomo pieno di vita, solare e sempre in grado di vedere gli aspetti positivi nelle situazioni difficili. Tutti i suoi colleghi e amici lo ricordano come una persona sempre disponibile, generosa, sempre impegnata al suo lavoro.

    Amava la vita all’aria aperta, nella natura, e si prendeva cura della qualità della vita che conduceva, apprezzando ogni momento da solo e in compagnia dei suoi tanti amici, che lo stimavano e sapevano di trovare in lui un grande amico.

    La comunità si stringe attorno alla famiglia nel ricordare la felice vita di Roberto, un uomo che è entrato nel cuore di molti e verrà per sempre ricordato da chi ha avuto la fortuna di incontrarlo sul proprio cammino.

  • Andrea Romano
    Padova - 03/04/2017

    Andrea Romano

    Non ce l’ha fatta Andrea Romano, detto Casper, 33enne scomparso in seguito ad un incidente avvenuto due giorni fa a Rubano sulla regionale 11 in sella al sul suo scooter.

    Andrea era un uomo profondo: lavorava come idraulico ma il suo animo trovava ristoro e propagazione nella sua poesia. Casper era capace di vedere il mondo sotto una luce tutta sua, particolare ed intensa. Era uno spirito libero innamorato della natura, dell’infinito, del superare i limiti e gli ostacoli della vita, che viveva come una grande avventura.

    Tutta la comunità si stringe attorno alla famiglia e ai tanti suoi amici, che hanno avuto la fortuna di incontrare Andrea sul loro cammino, celebrando la sua originalità e il suo spirito, ricordandolo con alcuni dei suoi intensi versi:

    "Com'è difficile ma che vuoi farci, se sono ostinato e devo provarci, destinato a questo, non è un pretesto che cerco in questo circo. Voglio essere lo spettacolo finale".

  • Diego Favaretto - San Dono
    Padova - 25/03/2017

    Diego Favaretto - San Dono

    Lutto nella comunità di San Dono per la scomparsa di Diego Favaretto, venuto a mancare in seguito ad un malore che lo ha tenuto in coma 8 giorni.

    Diego aveva 43 anni ed era parte di una nota famiglia di impresari edili molto stimata a Massanzago e su tutto il territorio. Era un uomo buono, innamorato della vita e della sua famiglia, non si arrabbiava mai, ma sapeva farsi valere ed era un grande lavoratore. I colleghi ne apprezzavano la tenacia e la gentilezza.

    Aveva tanti sogni, tante passioni e tanta voglia di essere in grado di aiutare gli altri nel momento del bisogno. Diego aveva tante qualità, che tutti apprezzavano e stimavano molto. La comunità si stringe attorno alla famiglia, e insieme ricorda e celebra la grandiosità di Diego, il cui sorriso verrà conservato per sempre nel cuore dei suoi cari.

  • Cristiano Cervato
    Padova - 22/03/2017

    Cristiano Cervato

    Ci ha lasciati Cristiano Cervato, storico difensore del Grande Padova, deceduto ad 82 anni.

    Una vera leggenda della difesa Biancoscudata, dagli anni 50 aveva collezionato 244 presenze con la maglia del club. Con 10 campionati disputati, si è assicurato un saldo posto nella storia del calcio, diventando per molti un modello da seguire. Ha vissuto una vita piena di riconoscimenti e soddisfazioni, anche a livello personale, come l'affetto che via via gli hanno dimostrato e che sicuramente continuerà ad alimentare il suo ricordo.

  • Ilaria Altafini
    Padova - 14/03/2017

    Ilaria Altafini

    La comunità piange in questi giorni l’improvvisa scomparsa di Ilaria Altafini, medico di 45 anni in servizio allo Spisal dell’Usl 6 Euganea e volontaria dell’associazione Medici con l’Africa Cuamm, colta da un improvviso malore.

    Ilaria era una donna dalle grandi qualità. Buona, gentile e desiderosa di aiutare gli altri, ogni giorno si spendeva al massimo per rendere il suo mondo un posto migliore. Studiò per cinque anni al Collegio Cuamm, dove sviluppò una forte passione per l'Africa che la ha accompagnata per tutta la sua vita. Ilaria era nata infatti in Africa, da genitori a loro volta appassionati di una terra dove è più volte tornata, una volta laureata in medicina come il padre. Dopo la laurea infatti partì in missione in Uganda, fino alla nascita dei due bambini che la portò a stabilirsi a Padova, mantenendo sempre comunque un contatto con quel mondo.

    La comunità è addolorata dalla perdita di una persona così altruista, così consapevole di avere i mezzi per aiutare i meno fortunati e di dare tutta se stessa, fino all’ultimo per aiutarli. Ilaria aveva un cuore grande, che la comunità, stringendosi attorno alla famiglia, custodirà e prenderà certamente come fonte d’ispirazione, perché il ricordo del suo sorriso diventi la spinta per creare sempre un mondo migliore, come desiderava ed ha fatto lei.

    I funerali avranno luogo giovedì 16 marzo alle ore 10,45 circa nella chiesa parrocchiale del Cristo Re, proveniente dall'ospedale civile di Padova. Il santo rosario verrà recitato martedì 14 marzo alle ore 21,00 in chiesa.

  • Giuseppe Ferronato
    Padova - 06/03/2017

    Giuseppe Ferronato

    E' terminata nella maniera più tragica la vacanza in Costa Rica per il professor Giuseppe Ferronato, noto direttore dell'unità operativa di Chirurgia Maxillofacciale di Padova.

    Doveva trascorrere dieci giorni di relax in compagnia dei colleghi, quando all'improvviso è stato colpito da un fatate malore. Aveva 68 anni e, dopo una brillante carriera, era prossimo alla pensione.
    Giuseppe, professore ordinario, era docente a Padova dal 1988. Precedentemente aveva lavorato per l'Università di Verona e tra il 1990 e il 2002 fu direttore dell’Uoc di Chirurgia maxillo facciale dell’Università di Padova a Castelfranco.

    Un medico brillante con oltre 200 pubblicazioni. Fu anche presidente della Società italiana di Chirurgia maxillo-facciale (Sicmf) fino al 2013. Esattamente un anno fa fu artefice di un lavoro che lo fece balzare all'onore delle cronache nazionali: il primo trapianto di mandibola artificiale d’Italia.

    La comunità di Padova e Vicenza, città in cui viveva, si stringono attorno al dolore della moglie Michela e dei figli Petra, Paolo e Federica. Con la certezza che il ricordo di Giuseppe vivrà in eterno nei cuori e nelle menti di chi ha avuto il privilegio di conoscerlo.

  • Patrick Bonello - Montegrotto Terme
    Padova - 25/02/2017

    Patrick Bonello - Montegrotto Terme

    È stato un malore improvviso a stroncare la vita di Patrick Bonello, giovane di Montegrotto Terme vittima di un arresto cardiaco.

    Era un animatore di parrocchia, simpatico e gentile, benvoluto da tutti.Le condizioni di vita di Patrick hanno portato i medici a trasferire il paziente all'ospedale di Padova. Nonostante le cure, purtroppo la vita del ragazzo si è spezzata. A piangere la sua morte la moglie Melanie Belz ed i due adorati figli.
    Tutta a comunità è scossa per quanto accaduto e si stringe alla famiglia Bonello in questo grande momento di dolore.

    Patrick resterà per sempre nel cuore di tutti.

Back to top