• Vincenzo Di Filippo
    Roma - 07/07/2021

    Vincenzo Di Filippo

    Il giorno 6 luglio 2021 è venuto a mancare:
    VINCENZO DI FILIPPO
    Ne danno il triste annuncio la Moglie, le Figlie, i Generi, i Nipoti e Parenti tutti.
    I funerali avranno luogo il giorno 8 luglio 2021 alle ore 9,30 presso la Parrocchia S. Maria Consolatrice.

    La Famiglia anticipatamente ringrazia tutti coloro che si renderanno partecipi al loro dolore.

  • Paolo Verdi
    Roma - 23/04/2021

    Paolo Verdi

    Paolo Verdi

  • Rosa Gialli
    Roma - 23/04/2021

    Rosa Gialli

    Rosa Gialli

  • Mario Rossi
    Roma - 23/04/2021

    Mario Rossi

    Mario Rossi

  • Marcella Mancini
    Roma - 11/04/2021

    Marcella Mancini

    Si è spenta, all'età di 91 anni, la cara Marcella Mancini.

    Marcella, era conosciuta e benvoluto da tutti, è sempre stata una persona solare e positiva.

    La sua più grande dote è sempre stata la capacità di tessere forti legami di affetto in tutti gli ambiti della sua vita. Dalla famiglia, alle innumerevoli e durature amicizie. La sua semplicità e la sua bontà d’animo sono state il tratto distintivo del suo carattere. La sua arma migliore è sempre stata il suo sorriso. Rassicurante e sincero, gentile e pacato. Tanto imponente nel suo aspetto fisico quanto tenera nei legami affettivi.

    Ed in questo momento di profondo dolore è ai suoi cari che va il commosso abbraccio dell’intera comunità. Alle figlie Oriana e Gabriella con i mariti Flavio e Fabio i quattro nipoti Alessio Gabriele Chiara e Federico i pronipoti Asia Lorenzo e gioia alla sorella Pina e ai parenti tutti.

    Con la certezza che il caro ricordo di Marcella vivrà in eterno nei cuori di chi gli ha voluto bene. Ed il suo dolce sorriso nelle menti di chi ha avuto il privilegio di conoscerlo.

  • Lara Facondi
    Roma - 28/01/2021

    Lara Facondi

    Si è spenta Lara Facondi. Aveva 41 anni e da tempo lottava contro una malattia.

    Brillante e impegnata giornalista, nella tuscia viterbese aveva avviato un progetto integrato di arte, cultura e agricoltura sostenibile.

    Abruzzese di nascita ma romana d'adozione, aveva scritto per numerose testate, tra cui Paese Sera.

    In anni più recenti era approdata all'Associazione antimafie DaSud e all'Accademia Popolare dell'Antimafia e dei diritti, di cui era una delle anime, e per le quali raccontava dei numerosi progetti di riscatto dei più giovani cresciuti in contesti difficili e dei sogni dei ragazzi, collaborando anche nell'ultimo videodocumentario per Alveare Cinema.

    Ha rappresentato anche IncontraDonna Onlus a Bruxelles alla conferenza sul tema Donna, Cancro, Lavoro, e per l'associazione si è occupata del Premio Letterario che continuerà a portare il suo nome.

  • Rav Vittorio Haim Della Rocca
    Roma - 28/01/2021

    Rav Vittorio Haim Della Rocca

    Comunità Ebraica di Roma in lutto. Si è spento all'età di 88 anni Rav Vittorio Haim Della Rocca, uno dei più autorevoli rabbini romani ed italiani del dopo guerra.

    Classe 1933, rimase orfano lungo nella marcia della morte dopo essere stato deportato a Auschwitz.
    Emblema del ritorno alla vita della Comunità Ebraica di Roma, accanto al Rabbino Capo Elio Toaff ha insegnato a intere generazioni i valori della Torah e dei precetti ebraici

    Lascia la moglie Rossana e due figli, Rav Roberto Della Rocca e Jonatan Della Rocca. A loro giungano le più sentite condoglianze.

  • Giorgio Guastamacchia
    Roma - 05/04/2020

    Giorgio Guastamacchia

    Si è spento nella scorse ore a Roma il sostituto commissario della Polizia di Stato Giorgio Guastamacchia di 52 anni, in servizio presso il Dipartimento della pubblica sicurezza e addetto al servizio scorta del premier Giuseppe Conte, in seguito alle complicazioni di una polmonite da Coronavirus. Lascia 2 figli e la moglie. Il capo della Polizia Franco Gabrielli ha espresso sentimenti di "cordoglio e di vicinanza ai familiari attorno ai quali si stringe la grande famiglia della Polizia di Stato".

  • Luciano Mercuri
    Roma - 17/10/2018

    Luciano Mercuri

    Ponte Milvio perde un pezzo di storia. Come il più autentico dei sampietrini, Luciano è sopravvissuto alle intemperie del fashion, ai sushi, ai locali leopardati, ai centri commerciali, alle bakery, alle invasioni più o meno barbariche del "dopo Moccia", ai cambiamenti generazionali, ai social. Rimasto ancorato a un concetto di quartiere che non esiste più, ha navigato controcorrente per decenni, nella sua Ponte Milvio, nella sua latteria che non è mai cambiata di una virgola. Ultimo baluardo di autenticità nell'angolo più patinato di Roma Nord.

    Luciano è stato questo. Un personaggio sopra le righe, controverso, rabbioso, sguaiato, ma al tempo stesso estremamente vero e capace di regalare una battuta – spesso e volentieri sconveniente – a chiunque passasse davanti al suo raggio d'azione. Sempre un po' arrabbiato, nascondeva un passato avvolto nel mistero. Un passato di donne, vizi, matrimoni schivati come pallottole, guai e losche avventure, confessato a quei fortunati che negli anni hanno avuto la pazienza e la curiosità di ascoltarlo.

    Luciano non chiudeva mai il suo bar. Non c'era Natale o Ferragosto che tenesse. Lui era sempre lì. La sua vita era quella, tra la vetrina della latteria e la casa a pochi metri di distanza.

    Oggi, per la prima volta, il bar Luk resterà chiuso. Non per ferie (quando mai?!), ne per lavori di risttutturazione (neanche a dirlo). Ma perchè una polmonite se lo è portato via all'età di 75 anni.

    E sapere che alla riapertura dietro la cassa non ci sarà lui, col suo ghigno sofferto, la parannanza nera e il codino improbabile, riempe il cuore di grande tristezza.

  • Francesco Galeotti - Carpineto
    Roma - 29/08/2018

    Francesco Galeotti - Carpineto

    Oggi è un giorno triste per Carpineto.

    Ieri, mentre faceva una gita in sella alla sua moto, è tragicamente scomparso Francesco Galeotti, rimasto vittima di un grave incidente.

    Aveva solo 29 anni ed era un bravo ragazzo. Grande amante delle moto, era molto impegnato nel sociale e nello sport.

    Non esistono parole per commentare un dramma del genere. Non possiamo che abbracciare con affetto la famiglia, la fidanzata e i tanti amici.

    Francesco ci ha lasciato troppo presto, ma il suo caro ricordo resterà vivo, custodito nei cuori di chi gli ha voluto bene.

Back to top