• Graziano Deiana - Mamoiada
    Notizia

    Graziano Deiana - Mamoiada

    Lutto a Mamoiada per la scomparsa dell'ex sindaco Graziano Deiana, venuto a mancare all'età di 67 anni. Primo cittadino del paese per tre mandati fino al 2015, il suo nome è legato alla rinascita culturale del paese. Nel 2003 la sua Giunta ha istituito l’onorificenza “Mamuthone e Issohadore ad honorem“, riconoscimento a sardi che si distinguono anche al di là dei confini della Sardegna Grande amministratore, ma soprattutto grande persona. La sua perdita lascia un grande vuoto nella comunità barbaricina. Un uomo dall'ottima capacità amministrativa che sapeva aggregare tutte le forze della comunità». Deiana durante il suo ultimo mandato era stato fatto oggetto di due pesanti attentati dinamitardi.

  • Matteo e Francesco Pintor
    Notizia

    Matteo e Francesco Pintor

    Una tragedia senza precedenti quella che si è abbattuta, nel giorno di Natale, sulla città di Nuoro e sulla famiglia Pintor. Un terribile incidente ha spento per sempre il sorriso di Francesco e Matteo, due fratelli di 23 e 16 anni. Viaggiavano a bordo di un'auto insieme al terzo fratello, Giovanni e ad un cugino, entrambi rimasti feriti nel violento urto. La comunità si dice profondamente sconvolta dall'accaduto e si stringe attorno a Michele ed Annarita, genitori distrutti, privati prematuramente dell'affetto di due dei tre figli. Non ci sono parole per lenire il dolore ed il silenzio resta l'unica via, in questo triste momento.

  • Mallena Deserra - Dorgali
    Notizia

    Mallena Deserra - Dorgali

    Dorgali piange la recente scomparsa di zia Mallena Deserra. Con i suoi 107 anni zia Mallena era la nonnina più longeva del paese, ed era rimasta lucida nonostante la sua veneranda età fino a pochi mesi fa, salvo poi cedere al peso dei suoi anni, spegnendosi serenamente qualche giorno fa tra le mura della sua casa. Zia Mallena non era stata mai sposata e viveva con sua sorella. L'anziana ha trascorso la maggior parte della sua vita vicino alla comunità ecclesiastica, e in particolare era legatissima alla Chiesa di Santa Caterina, la quale ha dato il triste annuncio della sua scomparsa anche sul sito parrochiale. Con zia Mallena si è spento un grande pezzo di storia di Dorgali, ma siamo certi che gli abitanti del paese non la dimenticheranno facilmente.

  • Un anno senza tziu Boreddu Asproni - Lula
    Notizia

    Un anno senza tziu Boreddu Asproni - Lula

    Un anno fa Lula salutava con cordoglio tziu Boreddu Asproni. Quasi centenario, tziu Boreddu è scomparso lo scorso anno a seguito di complicanze dovute ad una caduta. L'uomo abitava da qualche anno a Quartu con una figlia ma non aveva mai spezzato la connessione con il suo paese natale e la sua gente: non perdeva infatti occasione per rientrare a Lula, soprattutto durante le feste del paese e per Santa Barbara, la festa dei minatori, categoria alla quale era estremamente legato. Tziu Boreddu aveva trascorso oltre vent'anni a lavorare nelle miniere di Sos Enattus superando le condizioni precarie e il rischio di silicosi. L'anziano era un pezzo di storia di Lula e non si tirava mai indietro quando si trattava di raccontare le sue esperienze di vita, anche ai giornalisti e alla tv. Tziu Boreddu era considerato il decano dei minatori della sua Lula e quando sentiva la nostalgia del suo lavoro, anche da pensionato, non esitava un attimo a scendere in miniera e portare solidarietà ai suoi ex-colleghi. L'anziano si apprestava a festeggiare il traguardo dei 100 anni con ancora l'entusiasmo di un ragazzo, purtroppo il destino l'ha strappato prima all'affetto dei suoi cari. Ci stringiamo con grande affetto attorno al suo ricordo certi che a Lula, dove ora riposa, non verrà mai dimenticato.

  • Un anno senza Filippo Sanna
    Notizia

    Un anno senza Filippo Sanna

    Ci lasciava un anno fa Filippo Sanna, giovane di origini nuoresi scomparso durante il terremoto che il 24 agosto scorso colpì duramente Amatrice e il centro Italia. Il ragazzo, figlio di un medico nuorese, era stato estratto vivo dalle macerie della sua casa ma le sue condizioni apparvero critiche fin da subito. Filippo ha lottato tra la vita e la morte per oltre una settimana ma alla fine il suo cuore ha smesso di battere, lasciando nello sconforto la sua famiglia e tutta la comunità nuorese, rimasta in pensiero per lui. I parenti della famiglia Sanna e tanti cittadini di Nuoro si sono stretti attorno ai genitori di Filippo, uniti nello stesso dolore per la perdita del giovane, appena 23enne. Il ragazzo studiava ingegneria all'università dell'Aquila e abitava con i genitori e la sorella, entrambi sopravvissuti al crollo dell'abitazione. Ad un anno di distanza ci stringiamo con cordoglio attorno alla sua famiglia, certi che Filippo non sarà mai dimenticato.

  • Andrea Floris - Desulo
    Notizia

    Andrea Floris - Desulo

    Desulo piange Andrea Floris, il 33 enne rimasto vittima di un terribile incidente. La comunità è visibilmente scossa da quanto accaduto e si stringe alla famiglia del giovane. Era un ragazzo pieno di sogni e sempre sorridente, il cui ricordo continuerà a vivere nel cuore di chi gli ha voluto bene.

  • Pietro Sanna
    Notizia

    Pietro Sanna

    Nuoro piange la tragica scomparsa di un suo figlio: Pietro Sanna, 23enne rimasto vittima di una brutale aggressione a Londra. Pietro era un ragazzo buono, semplice e volenteroso. Da due anni aveva raggiunto il fratello Giomaria nella capitale britannica dove lavorava stabilmente in un grande magazzino. Come ogni giovane della sua età aveva sogni e progetti, spazzati via da un'assurda furia omicida che ha lasciato tutti increduli. Si era trasferito a Londra per lavorare e fare esperienza, coltivando il suo grande sogno di diventare dj. Eppure, nonostante la distanza, con il cuore era sempre rimasto legato alla sua terra, agli amici più cari e ai suoi affetti. Ed è a loro che oggi, nel giorno del dolore, l'intera comunità rivolge il più sentito degli abbracci. In particolare al papà Graziano, alla mamma Valentina, ai fratelli e a tutti i suoi cari. Con la certezza che il dolce ricordo di Pietro continuerà a vivere nei cuori e nelle menti di chi gli ha voluto bene.

  • Giovanni Baldinu - Bolotana
    Notizia

    Giovanni Baldinu - Bolotana

    La comunità di Bolotana piange la scomparsa di Giovanni Baldinu. Giovanni, 33 anni appena, ha perso la vita due giorni fa a seguito del drammatico incidente avvenuto a Cala Liberotto. Il giovane stava percorrendo la tanto amata strada del mare in sella alla sua inseparabile moto, quando uno scontro frontale con un'altra vettura gli è stato fatale e l'ha strappato all'affetto di amici e familiari. Un intero paese ricorda ora in lacrime Giovanni, un ragazzo sensibile e sempre allegro a cui era difficile non volere bene.

  • Giuseppe Quai - Tertenia
    Notizia

    Giuseppe Quai - Tertenia

    Lutto a Tertenia per la scomparsa di Giuseppe Quai. L'uomo, 67 anni, pensionato ed ex muratore residente a Tertenia, era sparito nel nulla lunedì sera dopo essere andato a Foxi Manna ed essersi tuffato in mare. Giuseppe aveva lasciato alcuni effetti personali sulla spiaggia ma non era mai tornato a riprenderli: da allora nessuna traccia di Quai fino a questa mattina, quando il suo corpo è stato ritrovato sul fondale in un'insenatura tra Tortolì e Bari Sardo. A tradirlo forse un malore. Giuseppe, vedovo e padre di due figli, era un uomo molto conosciuto nel suo paese, ricordato come un uomo buono e stimato da tanti. La sua passione più grande era proprio il mare. La famiglia e le tante persone che gli volevano bene ne piangono ora la sua scomparsa, ma siamo certi che Giuseppe non verrà dimenticato. Ci uniamo in un abbraccio al cordoglio dei parenti e degli abitanti di Tertenia.

  • Un anno senza Claudia Melis
    Notizia

    Un anno senza Claudia Melis

    Un anno fa Nuoro piangeva la scomparsa di Claudia Melis. La nonnina, che aveva raggiunto la veneranda età di 103 anni, era una rappresentante della famiglia di Perdasdefogu, ovvero la famiglia ogliastrina che per ben 3 anni (fino al 2015) è stata quella più longeva al mondo raggiungendo un vero e proprio guinnes dei primati. Tzia Claudina è stata la terza a scomparire, dopo la morte delle due sorelle di 108 e 99 anni. La famiglia, composta da 9 fratelli le cui età sommate raggiungevano i 745 anni, ha perso quindi tre componenti e rimangono tutt'ora in vita 6 fratelli, tre donne e tre uomini, tutti al di sotto dei 100 anni. Ad un anno di distanza ci uniamo con cordoglio nel ricordo della scomparsa di Tzia Claudina e ci stringiamo forte attorno alla famiglia Melis.

  • Un anno senza don Oronesu
    Notizia

    Un anno senza don Oronesu

    Un anno fa si spegneva a Nuoro il canonico Pietro Onoresu. Il 20 maggio dello scorso anno la Diocesi di Nuoro affrontava un enorme lutto a seguito della morte di don Oronesu. Il canonico, nato a Bitti il 30 gennaio 1932, fu ordinato sacerdote nel 1955 dal Monsignor Giuseppe Melas e fu per diversi anni Cancelliere Vescovile e direttore dell'archivio della Curia. Don Pietro Onoresu fu un canonico emerito e dedicò gli ultimi anni della sua vita e le ultime energie al servizio della parrocchia di Santa Maria della Neve di Nuoro, collaborando fino alla fine con l'amministratore parrocchiale. La sua scomparsa, avvenuta serenamente all'età di 84 anni, ha lasciato un grande vuoto nella Diocesi e nei religiosi della città.

  • Un anno senza Luca Dettori
    Notizia

    Un anno senza Luca Dettori

    Un anno fa Nuoro piangeva la tragica scomparsa di Luca Dettori. Dettori, 54 anni, era un atleta nuorese conosciutissimo in Sardegna per i suoi grandi successi sportivi. Specializzato nel triathlon, Dettori vantava una lunga carriera costellata da tante medaglie: nel 2014 fu il primo nuorese e l'unico sardo a partecipare alla tappa europea degli “Ironman”, una gara estrema disputata a Zurigo che prevede un percorso di 3,8km a nuoto, 180km in bicicletta e 42km di maratona. Dettori era un vero appassionato di triathlon ma amava soprattutto le corse in bicicletta, ed è stato proprio un grave incidente in bici, nella strada tra Dorgali ed Orosei, a portarlo via all'affetto di amici e famigliari il 15 maggio di un anno fa. Atleta instancabile e gran lavoratore, Dettori era conosciuto a Nuoro anche per la sua storica attività “Il salumiere” di via Mughina. Recentemente la città e gli amici l'hanno ricordato con una bellissima iniziativa, una gara in bici e in corsa nel verde della pineta di Ugolio: il primo Duathlon Cross “Città di Nuoro” - Trofeo Luca Dettori. Un tributo in onore dell'atleta sardo organizzato dai suoi amici ed ex compagni di squadra della società TriNuoro e che si è svolto lo scorso 30 aprile. Ad un anno dalla sua scomparsa, ci stringiamo anche noi attorno al suo bellissimo ricordo. Ciao, Luca.

Back to top